Torno per Natale © Netflix
Torno per Natale © Netflix
Torno per Natale © Netflix

Torno per Natale © Netflix

“Torno per Natale”. Quante volte abbiamo ripetuto questa frase a familiari e amici, rimasti nel paesino di provenienza? Certamente, questo Natale è stato diverso. Ma proviamo a immergerci nel passato, o nel futuro, quando la magia del ri-torno per Natale è rimasta intatta, incontaminata e bianca come la neve. È quello che succede in Über Weihnachten, una piacevole e leggera miniserie TV tedesca prodotta da Netflix e disponibile sulla piattaforma dal 27 novembre scorso e che ci può riportare all’atmosfera delle feste appena passate.

Ispirata liberamente al romanzo 7 Kilo in 3 Tagen: Über Weihnachten nach Hause (7 chili in 3 giorni) di Christian Huber, la serie ci trasporta nel cuore della Germania, nell’incantevole Eifel. Un altopiano della Germania Occidentale, confinante con Lussemburgo e Belgio. Protagonista è Bastian, interpretato dal carismatico comico Luke Mockridge, di origini italo-canadesi.

Bastian © Netflix

Bastian, per gli amici Basti, è un giovane che vive nella dinamica Berlino. Nonostante abbia talento musicale e coinvolgente simpatia, conduce una vita infelice seduto alla scrivania di un lavoro che non sopporta. E perdipiù avvolto nelle ferite, ancora aperte, dei dardi dell’amore.

La trama è semplice: dopo giornate sprecate nella paura della propria ombra, con il padre con problemi di salute, seduto per terra in bagno a piangere per l’ex fidanzata Fine (Cristina do Rego) che si è messa con suo fratello Niklas (Lucas Reiber) finalmente arriva Natale. Natale significa casa, famiglia, Lebkuchen (biscotti natalizi tipici tedeschi) materni e amici con cui condividere una (anche più di una, siamo in Germania) birra al pub del paese.

Tra una canzone e l’altra, nuovi incontri romantici casuali, alberi rubati, pinte alzate e scazzottate fraterne, il protagonista conquista il nostro cuore e questo Buildungsroman natalizio ci regala un paio d’ore di spensieratezza.

Non mancano tocchi kitsch e sdolcinati, ma la miniserie affronta con leggerezza grandi tematiche, quali la malattia, l’omofobia, la frustrazione lavorativa giovanile e la ricerca del proprio posto nel mondo. Sia esso in mezzo alle foreste tedesche o nella metropoli berlinese.

Monschau © CC BY-SA 3.0 Jean-Pol GRANDMONT WC

Monschau © CC BY-SA 3.0 Jean-Pol GRANDMONT WC

Da apprezzare, sicuramente, la fotografia che insegue come un falco dall’alto i giri in bici di Basti in mezzo alla fiabesca e selvatica natura del centro Europa. La serie è stata infatti girata soprattutto nel piccolo centro medievale di Monschau (in Renania Settentrionale-Vestfalia), che si presta perfettamente all’ambientazione natalizia.

Torno per Natale è un viaggio nel tessuto socio-culturale dei piccoli paesini tedeschi durante il momento più magico dell’anno. Natale è una festa importantissima in Germania, tra Adventskalender (calendario dell’avvento, dolce usanza tedesca esportata ormai in tutto il mondo), Gluhwein (il nostro vin brulé), Weihnachtsmarkt (il caratteristico mercatino natalizio) e dolci a non finire. Per non parlare della Bescherung, che significa letteralmente “distribuzione dei regali”. Se i tedeschi ci hanno creato una parola apposita, questo fa capire quanto prendano sul serio il Natale.

Se volete diluire ancora un po’ l’atmosfera natalizia e avete amato, amate vedere, rivedere le love comedy imbiancate come Love Actually e The Holiday (L’amore non va in vacanza), o avete dato una sbirciata alle altre due recenti produzioni natalizie Netflix Holidate e Natale con uno sconosciuto, non potete assolutamente perdervi questa chicca tedesca!

Viel Spaß!

Torno per Natale

© Youtube Netflix

Hitler abolì il “gotico”, perché un carattere ebreo

Articolo precedente

Festival del cinema per uno spettatore

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *