IIC Monaco di Baviera
IIC Monaco di Baviera

Street Home Neapel
Napoli, immagini, contaminazioni dalla strada alla casa

Inaugurazione mostra: giovedì 6/2/2020 ore 18:30

Accompagnamento musicale al pianoforte: Serena Chillemi

L’artista Andrea Chisesi celebra la città di Napoli attraverso le sculture classiche. La mostra, dedicata alle origini e storia della città, è un omaggio ad una metropoli in continua evoluzione ma con radici ben salde tra mito e realtà, presenterà opere che intendono riproporre un itinerario dalle radici alla modernità della cultura contemporanea napoletana. Tutte le opere, eseguite attraverso le sue “fusioni”, realizzate con pitture, fotografie e inserti cartacei di manifesti raccolti in strada, testimoniano la vita cittadina, raccontano attraverso le sculture presenti nei poli museali della città la magnificenza nei secoli.

“La luce ed i colori che nelle strade di Napoli si raccontano, le stratificazioni, i materiali e colori più vari, come carta, gesso, cemento o legno sui quali si legge il segno del tempo, delle stagioni, degli amori, nelle opere degli street art che sovrapponendosi e sbiadendo giorno dopo giorno sfuggono all’occhio disinteressato o inesperto diventano frammenti di immagini che raccontano meglio di molte parole o di una sola immagine uno spaccato di città e di vita – racconta Andrea Chisesi -. Voglio cogliere, selezionare e fondere questo tessuto con i miei soggetti, persone e personaggi che fanno parte di questa città dallo scugnizzo a San Gennaro.”

Durata della mostra: 7.2.-28.2.2020

Orari di apertura: lunedì – giovedì: ore 10-13 e 15-17; venerdì: ore 10–13.30

Sofia di Andrea Chisesi © Andrea Chisesi

Luogo della manifestazione: Istituto Italiano di Cultura, Hermann-Schmid-Str. 8, 80336 Monaco di Baviera

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria su www.iicmonaco.esteri.it

Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Monaco di Baviera, a cura di Anna Conti e Marcella Damigella

In collaborazione con  Forum Italia e.V., Società Materiarte s.r.l.s.


Il restauro della Resurrezione di Piero della Francesca

Conferenza della storica dell’arte Cecilia Frosinini

Il restauro della Resurrezione di Cristo di Piero della Francesca raccontato dalla Storica dell’Arte Cecilia Frosinini.

Il restauro della Resurrezione – capolavoro del cristianesimo rinascimentale, collocato nel Palazzo Pubblico del Museo Civico di Borgo Sansepolcro e realizzato con una “tecnica mista” tra l’affresco e la pittura “a secco” – oltre al recupero dell’immagine e dei materiali dell’opera, ha portato a significative e clamorose scoperte scientifiche. L’intervento conservativo e di restauro, terminato nel 2018 e durato tre anni, è stato realizzato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, sotto la direzione scientifica di Cecilia Frosinini, e dalla Soprintendenza di Arezzo.

Cecilia Frosinini lavora dal 1990 come Storico dell’Arte presso l’Opificio delle Pietre Dure e presso i Laboratori di Restauro di Firenze, è stata membro del comitato Scientifico dell’Opificio delle Pietre Dure e a tutt’oggi è membro del Comitato di Gestione dello stesso Opificio. Riveste la carica di vice Direttore del settore di Restauro dei dipinti su tavola e su tela, nonché di Direttore del settore di restauro dei Dipinti Murali e dei Materiali Cartacei e Membranacei. Ha diretto numerosi importanti lavori di restauro, è autrice di molteplici articoli scientifici di argomento storico artistico, ed ha curato un grande numero di mostre storico-artistiche di notevole rilevanza.

Piero della Francesca – Resurrezione nel 2018 dopo il restauro © public domain

Quando: giovedì 13/2/2020 ore 18:30

Luogo della manifestazione: Istituto Italiano di Cultura, Hermann-Schmid-Str. 8, 80336 Monaco di Baviera

In lingua italiana

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria su www.iicmonaco.esteri.it

Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Monaco di Baviera

In collaborazione con: Forum Italia e.V.


Alla voce cultura

Conferenza con Massimo Bray

Dal racconto dell’esperienza come Ministro esposta nel testo “Alla voce cultura” (Manni, 2019), alla nuove sfide della Treccani – l’enciclopedia che  ha dato una visione di sintesi e un’organizzazione alla cultura italiana: un incontro con Massimo Bray.

Oltre a lavorare con e per l’Istituto dell’Enciclopedia Treccani, Bray ha presieduto il consiglio d’amministrazione della Fondazione La Notte della Taranta, si è occupato del Salone del Libro di Torino nelle ultime sue due edizioni ed è stato altresì ministro per i Beni, le attività culturali e il turismo dal 2013 al 2014.

Massimo Bray © Massimo Bray

Massimo Bray © Massimo Bray

Quando: giovedì 27/2/2020 ore 18:30

Luogo della manifestazione: Istituto Italiano di Cultura, Hermann-Schmid-Str. 8, 80336 Monaco di Baviera

In lingua italiana

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria su www.iicmonaco.esteri.it

Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Monaco di Baviera

In collaborazione con: Forum Italia e.V.

 

L’arte toscana risplende alla Lacke & Farben di Berlino

Articolo precedente

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *