Senzatetto © il Deutsch-Italia

Senzatetto © il Deutsch-Italia

Secondo l’Associazione federale per i senzatetto (Bundesarbeitsgemeinschaft Wohnungslosenhilfe e.V., BAGW) in Germania sarebbero più di 860mila le persone senza una fissa dimora (ultimi dati disponibili sono del 2016), il che vuol dire un aumento vertiginoso dal 2014 di ben il 150 per cento. Le previsioni di crescita fra il 2017 e quest’anno sono di ulteriori 350mila persone, arrivando così alla ragguardevole cifra di 1milione e 200mila senzatetto, con un ulteriore aumento del 40 per cento. Di questi circa 420mila sono i rifugiati senzatetto, ossia quanti fra i Flüchtlinge sono senza un’abitazione stabile.

Di tutto questo ultimo folto numero di persone senza fissa dimora, circa 52mila vivono letteralmente in strada (nel 2014 erano 39mila, con un aumento del 33 per cento). Del totale dei senzatetto rifugiati circa 290mila risultano essere single (il 70 per cento), mentre 130mila convivono con il partner e/o bambini. Questi ultimi sono circa 32mila (l’8 per cento), mentre gli adulti sono circa 390mila (ossia il 92 per cento, di cui 290mila uomini e 100mila donne). Del totale dei senzatetto, escludendo i rifugiati, il 12 per cento (circa 52mila individui) sono cittadini della UE.

Senza tetto© il Deutsch-Italia

Senzatetto © il Deutsch-Italia

Fra le cause maggiori di questa situazione secondo Thomas Specht, per 14 anni amministratore delegato della BAGW, ci sarebbero «un’insufficiente offerta di alloggi a prezzi accessibili, una continua diminuzione della disponibilità di alloggi sociali (meno 60 per cento rispetto al 1990) e la vendita degli stessi ai privati fatta da parte delle autorità pubbliche». La mancanza di offerta di piccoli appartamenti mono o bilocali ha causato un aumento dei prezzi di quelli disponibili. All’appello mancherebbero ben 11milioni di alloggi. «Il Governo federale deve essere molto più responsabile nella politica degli alloggi, in particolare nel 2019», ha dichiarato Werena Rosenke, vice direttrice generale della BAGW. Secondo Rosenke anche i governi statali dovrebbero fare la loro parte, in particolare adottando tutte le misure necessarie per fornire alle famiglie senza casa i propri di appartamenti. Tali misure potrebbero essere affiancate da adeguati programmi di finanziamento federali e statali. «Le entrate del Governo stanno crescendo in modo significativo. Per il periodo elettorale fino al 2021, i ricavi sono superiori di 26 miliardi di euro rispetto a quanto stimato a maggio. Un Paese ricco come la Germania ha i mezzi per combattere il fenomeno dei senzatetto», ha dichiarato perentoria durante una riunione per il piano nazionale per l’emergenza abitativa.

Senza tetto © il Deutsch-Italia

Senzatetto © il Deutsch-Italia

L’Associazione federale evangelica per l’emergenza abitativa (EBET), assieme all’Università Alice Salomon di Berlino (ASH), ha effettuato la prima indagine sistematica delle condizioni di vita delle persone senza fissa dimora. Sono stati intervistati 1.135 senza tetto circa le proprie reali condizioni di vita. Circa i due terzi di loro vive in condizioni ampiamente al di sotto di una media accettabile. Il 28 per cento sono poveri o molto poveri. In generale quel che manca a tutti è la sensazione di sicurezza e il fatto di non poter programmare nulla a medio-lungo termine. Altro problema molto sentito è quello della mancanza di cure mediche adeguate. «Non importa quale genere, quale nazionalità, quale età e quale biografia individuale si prenda in considerazione. Il problema dei senza tetto viola la dignità umana di ogni individuo, trascura i diritti fondamentali individuali e danneggia la nostra intera società. Vivere non è una merce, ma un diritto umano», hanno dichiarato i responsabili dello studio. Chissà se la politica sarà capace di farlo capire ai mercati e alla moderna economia.

.

Senzatetto, come vivono gli uomini in strada?

© Youtube NDR Doku

Print Friendly, PDF & Email