© Sinje Hasheider
BuchEntdecker 2019 © Sinje Hasheider
BuchEntdecker 2019 © Sinje Hasheider

BuchEntdecker 2019 © Sinje Hasheider

Il 7 aprile all’Altonaer Museum di Amburgo si è svolta la seconda edizione della manifestazione BuchEntdecker. Una volta l’anno il museo del quartiere di Altona viene completamente invaso dal fantastico mondo del libro per l’infanzia e dedica la giornata interamente ai bambini. Dalle 10 alle 18 in diverse sale e salette del museo si sono svolte letture, workshop, giochi, rally, discussioni e tante bellissime attività legate al libro per l’infanzia e alla lettura. La manifestazione è organizzata dall’associazione Seiteneinsteiger e.V. – molto attiva sul territorio per la promozione della lettura – e da Elbautoren, associazione di scrittori di libri per bambini e ragazzi.

BuchEntdecker 2019 © Nina Helbig

BuchEntdecker 2019 © Nina Helbig

La lettura è stata la regina della giornata. Nella sala grande del secondo piano si sono avvicendati molti autori, venuti non solo a presentare i propri libri, ma anche a leggere, a discutere con il pubblico e a giocare con i bambini. Un’occasione unica per conoscere chi si nasconde dietro le nostre storie preferite e per scoprire come nascono, ma anche per fare domande e collezionare autografi.

Nel Wolkentheater, al primo piano del museo, i bambini sono rimasti incantati ascoltando i racconti di una vera raccontastorie, poi hanno assistito a letture animate e letture con kamishibai.

Ute Krause © Edel Verlag

Ute Krause © Edel Verlag

Una delle chicche della giornata è stata la presentazione dell’ultimo libro di Ute Krause: “Papanini, Pinguin per Post. L’autrice e illustratrice ha presentato il libro, disegnato e appassionato il pubblico con la lettura. Ovviamente a fine manifestazione ha anche distribuito autografi ai piccoli fan.

Oltre ad ascoltare le storie i bambini hanno anche avuto la possibilità di fare diverse attività: realizzare libretti leporello, creare piccoli capolavori con i timbri, costruire burattini, decorare calamite e spille e creare segnalibri. È stato possibile osservare illustratori all’opera, ascoltare divertenti e fantasiose rime create sul momento, giocare con i libri in modo un po’ diverso, dal tiro alla corda al lancio del libro, e perfino ascoltare le storie attraverso il tubo. E poi, naturalmente, mostre di libri e di illustrazioni, angoletti comodi dove rilassarsi leggendo, possibilità di acquistare libri e addirittura sedute di consulenza per giovani (e meno giovani) scrittori in erba.

F. Parenti e S. Masa © F. Parenti

F. Parenti e S. Masa © F. Parenti per “il Deutsch-Italia”

Poiché Amburgo è una città multiculturale non potevano certo mancare le offerte in altre lingue. La comunità polacca ha organizzato filastrocche e storie per i più piccoli, nonché letture e laboratori per bimbi in età scolare. La Spagna è stata presente con una raccontastorie spagnola, libri e informazioni dell’Istituto Cervantes. Per l’italiano, grazie al sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, ho avuto il piacere di leggere due storie che sono state animate da Silvina Masa di Familientheater.

Il BuchEntdecker è stata una manifestazione ben riuscita e apprezzata dai bambini, che sta crescendo e promette di affermarsi come evento amburghese anche nei prossimi anni.

Francesca Parenti
Traduttrice professionista dal 2000. Ha studiato Lingue a Roma e vive e lavora in Germania. Collabora fra l’altro con varie case editrici nel campo della letteratura per l’infanzia. Madre di due bambini bilingui, è lettrice volontaria e impegnata nella promozione della lettura nell’infanzia. Professionelle Übersetzerin seit dem Jahr 2000. Sie hat in Rom Sprachen studiert und lebt und arbeitet in Deutschland. Unter anderem arbeitet sie für Kinderbuchverlage. Sie hat zwei zweisprachige Kinder, ist ehrenamtliche Vorleserin und engagiert sich für die Leseförderung.

“Plastic contamination” alla Lacke & Farben di Berlino

Articolo precedente

Anche Milano festeggia il 100° compleanno del Bauhaus

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *