Riceviamo e volentieri pubblichiamo

© Helge Mundt

In occasione della riapertura del Museum Barberini a Potsdam, la Società Dante Alighieri di Berlino ha organizzato un interessante incontro, dal titolo “Palazzo Barberini: da residenza a museo”. La storica dell’arte Marina Castellana racconterà le traversie di un palazzo che tanto racconta della nostra storia e di quella tedesca: fu fatto erigere da Federico II su modello di quel Palazzo Barberini che a Roma fu distrutto nel 1945 da una bomba degli alleati.

 Il Museum potsdamiano, copia e gemello dell’edificio scomparso, rimane testimonianza paradossale del passato che non scompare mai del tutto, ma a volte riemerge proprio nei luoghi più inaspettati. Eretto dall’architetto Carlo von Gontard, un tempo residenza, grazie all’odierno mecenate Hasso Platter, oggi è museo fresco di inaugurazione – la Cancelliera ha tagliato il nastro il 20 gennaio. Le prime due mostre che il nuovo Barberini ospiterà sono “Impressionismo, l’arte del paesaggio” e “I classici del Moderno”: doppio percorso tra Monet e Rodin, Renoir e Kandinsky.

 Per dare il benvenuto alla nuova perla del tesoro artistico berlinese, l’appuntamento è il 15 febbraio alle 19.00, Oldenburger Str. 46. – ingresso 3€ per i non soci, gratis per i soci. Preparatevi a un viaggio tra Roma e Potsdam… restando comodamente seduti.

Claude Monet © Museum Barberini

Print Friendly, PDF & Email