Franco Carletti Magia in Val D'Orcia
Franco Carletti Magia in Val D'Orcia
Franco Carletti Magia in Val D'Orcia

Franco Carletti Magia in Val D’Orcia

Sabato 13 luglio si apre, presso la “Galleria Lacke & Farben“, in Brunnenstrasse 170, a Berlino, la mostra personale di Franco Carletti (con la partecipazione delle opere di Luciana Palmerini) a cura di Giammarco Puntelli.

La personale si colloca all’interno de “La solitudine dell’Angelo”, progetto ideato e diretto da Giammarco Puntelli che coinvolge opere di oltre 30 artisti contemporanei fra i più importanti in Italia, in un evento che ha fatto e farà tre tappe: Pinacoteca di Assisi, Galleria Lacke & Farben di Berlino (dal 1 settembre al 31 ottobre con inaugurazione il 31 agosto alle ore 17), Museo Nazionale di Tirana. All’interno del progetto internazionale sono stati scelti sette maestri per essere protagonisti di mostre personali alla Lacke & Farben. La personale di Franco Carletti ospita opere di forte intensità per temi e cromatismi. Una sala della personale ospiterà opere fotografiche di Luciana Palmerini, artista già presente nel Catalogo dell’Arte Moderna della Giorgio Mondadori.

Carletti e Palmerini

Carletti e Palmerini

Franco Carletti, nato a Gaiole in Chianti (Siena) nel 1954, vive e lavora a Siena. Laureato in Giurisprudenza, collaboratore di un noto studio notarile da oltre vent’anni, ha iniziato a dipingere da giovanissimo, spinto dalla sua insegnante pittrice che lo ha seguito anche dopo gli studi. Il maestro è giunto alla pittura attuale sulla traccia di un figurativo moderno che affonda le sue radici nella migliore tradizione coloristica. La continua mutabilità delle tecniche ha caratterizzato il suo percorso artistico in continua evoluzione affinando gusto e stile. Visioni espresse con essenzialità, aspetti del paesaggio e della natura, figure femminili incentrate sul colore, opere piacevoli pervase da un sottile senso romantico con una impronta di singolare efficacia. La sua è una pittura che riflette coerentemente il carattere dell’artista che procede a passi meditati e accostamenti sempre nuovi. La simbiosi con la sua terra muove l’artista in questo lavoro, in un rapporto coinvolgente di compiuta armonia. Vedere le terre del Chianti e le coste toscane dove l’artista si muove aiuta a capire le ragioni del suo fare, dei colori usati per i fondi preparatori delle sue tele dove riesce a coinvolgere facilmente l’osservatore nelle sue emozioni con tecnica impulsiva e incisiva sia con i colori a olio che con gli acrilici. Tra le recenti mostre e partecipazioni ricordiamo: “Genius. Il codice della mente incontra l’Arte”, con mostre a Palazzo Medici, Firenze, Palazzo Pretorio ad Anghiari e Museo Leonardiano di Vinci con la direzione artistica di Giammarco Puntelli; Biennale Lake Comodiretta da Giammarco Puntelli; Pro Biennalea Venezia, Scuola Grande di San Teodoro, presentata da Vittorio Sgarbi, dove ha ricevuto il Premio Milano Art Gallery; prima collettiva d’Arte al Castello di Mezzoyuso, inserita nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018 dove ha ricevuto il Riconoscimento Internazionale Patrimonio della Cultura e Arte (l’opera realizzata in estemporanea è stata donata al centro oncologico di Aviano).

Ha ricevuto a Firenze nell’ambito del Premio Lorenzo il Magnifico 2018, il Collare Laurenziano con il titolo di Senatore dall’Accademia Internazionale Medicea con cerimonia a Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento. Il maestro è inserito tra gli artisti di Spoleto Arte e negli Artisti della collezione Sgarbi, e da Paolo Levi nella rubrica Prima Scelta”. Tra le recenti personali ricordiamo quella a Palazzo Ducale, a Genova, presentata da Loredana Trestin e quella a Milano nel settembre 2018, nello storico spazio culturale Milano Art Gallery alla quale è seguito il catalogo personale con il contributo di Vittorio Sgarbi e di Alberto d’Atanasio di Casa Modigliani. Sempre nel 2018 ricordiamo che le opere del maestro sono state selezionate per la mostra “Pace e Amorealla Grande Moschea di Roma, patrocinata dal Ministero Beni e Attività Culturali, dalla Regione Lazio e da una serie di ambasciate ed istituti internazionali, con la direzione artistica di Giammarco Puntelli. Sue opere sono presenti nei maggiori cataloghi d’arte.

La mostra alla Lacke & Farben, che sarà presentata da Giammarco Puntelli, sarà visitabile fino al 9 agosto dalle 15 alle 18.30.

Brembo si aggiudica il Premio Mercurio 2019

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *