L'asilo al contrario a Siniscola
L'asilo al contrario a Siniscola
Lino De Palmas Lino De Palmas © il Deutsch-Italia

Lino De Palmas © il Deutsch-Italia

Sabato 22 giugno, presso la biblioteca comunale di Siniscola, alle ore 19.00 il Coro Montalbo e il Centro Studi Luigi Oggianu presentano il libro di Lino De Palmas “L’asilo al contrario”, un’occasione per riflettere sull’emigrazione giovanile.

Chi è Lino De Palmas. Nato nel 1970 a Lodè in provincia di Nuoro, dopo studi in Filosofia fatti presso l’Università di Parma, rientrò in Sardegna per fare ricerche sulla cultura della sua Regione. Poi, dopo aver creato una scuola per bambini, decise di partire nuovamente e arrivò per la prima volta a Berlino nel 2001 dove ha svolto attività di educatore e si è interessato di studi sul recupero della lingua sarda. Da questi suoi interessi è nato “L’asilo al contrario”, prima puntata di una ricerca letteraria delle proprie radici. Il suo è un libro dedicato alle giovani generazioni che devono recuperare le proprie origini. Queste ultime non si riscoprono solo scimmiottando un sapere, senza averlo sedimentato nel profondo. Questa è una fortuna di pochi. Occorrerebbe tornare a scuola, fare per l’appunto l’asilo al contrario, agganciandosi alla tradizione rifiutata dai padri e probabilmente mai conosciuta dai nipoti. Non c’è futuro senza passato, non c’è coscienza di sé senza la riappropriazione dell’individualità contrapposta alla dispersiva globalizzazione, a quella “notte in cui tutte le vacche sono nere” di hegeliana memoria.

Presentazione di Luciano Piras de “La Nuova Sardegna“, con la partecipazione di Melchiorre Calvisi

Link sull’opera dell’autore:

http://piras-sassari.blogautore.repubblica.it/2013/09/20/berlino-il-paese-dei-balocchi/
http://piras-sassari.blogautore.repubblica.it/2014/08/22/lettera-al-nipote-dei-nonni-emigranti/
https://www.ildeutschitalia.com/scenari/ieri-oggi-domani/lode-berlino-andata-e-ritorno/

Benvenuti… al Sud

Articolo precedente

L’investimento per diventare “dottore”

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *