© Rossini Art Site
© Rossini Art Site

I parchi e giardini d’Italia meritano una visita non solo durante le stagioni calde, quando pullulano di fioriture, profumi e colori, ma anche durante l’inverno, quando si mostrano in una versione più intima e raccolta, e scaldano i cuori con i loro paesaggi incantati e i tanti eventi che animano le giornate più fredde.

Il network dei Parchi Più Belli d’Italia propone i più suggestivi eventi invernali per un itinerario inedito, ricco di mercatini e laboratori, concerti d’opera e gospel, prelibatezze invernali come vin brulè, caldarroste, frittelle, cioccolata calda e l’immancabile brindisi di Capodanno. Una selezione di appuntamenti in alcune location da fiaba, immortalate in questa galleria d’immagini nella loro veste invernale più magica e romantica durante le più belle nevicate d’archivio.

Lasciatevi allora ammaliare da questi luoghi straordinari che mostrano tutta la loro “grande bellezza”. Non dimenticate, quindi, di prendere carta e penna e di annotare gli eventi più vicini a voi.

Buona visione, e vi auguriamo un “incantevole” inverno nei Parchi Più Belli d’Italia!

.

GLI EVENTI NEL NATALE NEI PARCHI PIù BELLI D’ITALIA

Villa Arconati FAR (Bollate, Milano)

Domenica 16 dicembre per la prima volta in assoluto Villa Arconati FAR spalanca i suoi portoni per La magia del Natale: l’atmosfera unica del periodo più magico dell’anno sarà resa indimenticabile con caldarroste e vin brulè, frittelle e cioccolata calda, caramelle, zucchero filato e un caldo a accogliente Brunch di Natale. Inoltre un piccolo mercatino e per i bambini arriverà Babbo Natale, nell’atmosfera unica della “Villa delle meraviglie”.

Villa Arconati FAR © Jordan Cozzi

Villa Arconati FAR © Jordan Cozzi

Castellazzo di Bollate 20021 (Milano) – www.villaarconati-far.it

 

Castello di Miradolo (Pinerolo, Torino)

Domenica 16 dicembre la Fondazione Cosso propone il laboratorio Illuminando il Natale per realizzare un vivace centrotavola da esibire nei giorni di festa, con fogli di profumata cera d’api per le candele e materiali naturali come rametti d’agrifoglio, aghi di pino e pigne, che racchiudono il profumo del bosco. Sarà inoltre visitabile il Parco Storico con audio racconto stagionale in cuffia, e la mostra dedicata ad Augusto Cantamessa.

Castello di Mirandolo © Archivio Fotografico Fondazione Cosso

Castello di Mirandolo © Archivio Fotografico Fondazione Cosso

Via Cardonata 2, San Secondo di Pinerolo (Torino) – www.fondazionecosso.com

 

Castello Quistini (Rovato, Brescia)

Sempre domenica 16 dicembre il Castello Quistini presenta i suoi Laboratori natalizi: un corso di Acquerello di Natale a rappresentazione libera delle principali forme botaniche invernali quali bacche, foglie e fiori, nonché un corso di Stampa su carta e tessuto attraverso l’utilizzo di rulli, colori ed acque, per realizzare dei regali nel modo più unico.

Castello Quistini © Andrea Mazza

Castello Quistini © Andrea Mazza

 

Via Sopramura 3/a, Rovato (Brescia) – www.castelloquistini.com

 

Reggia di Venaria (Venaria Reale, Torino)

La magnificenza elegante e barocca della Venaria Reale (Torino) vi attende con due eventi esclusivi: il Gran Galà di Natale sabato 22 dicembre e il Capodanno in Reggia lunedì 31 dicembre, per vivere nella fantastica cornice della Reggia i momenti più belli dell’inverno.

La reggia di Venaria

La reggia di Venaria

Piazza della Repubblica 4, Venaria Reale (Torino) – www.lavenaria.it

 

Castello di Rivalta (Gazzola, Piacenza)

Nell’antico Borgo di Rivalta ogni anno la vigilia di Natale va in scena la Rappresentazione della Natività, un omaggio alla festa e alla tradizione francescana del presepe vivente, messo in scena dalle persone che quotidianamente vivono il Borgo. Anche a Capodanno il programma è ricco di sorprese, tra concerti gospel, visite storiche e tour con animazione per famiglie, nella festosa atmosfera della notte più lunga dell’anno.

Castello di Rivalta

Castello di Rivalta

Loc. Rivalta di Gazzola (Piacenza) – www.castellodirivalta.it

 

Giardino di Valsanzibio Galzignano (Terme, Padova)

Dal 26 dicembre al 6 gennaio sarà possibile visitare Il Giardino di Valsanzibio d’inverno, aperto tutti i giorni con delle aperture speciali. Sarà possibile visitare il percorso simbolico perfettamente conservato da 350 anni, tale da rendere questo luogo unico al mondo, con i suoi alberi secolari e il labirinto di bossi, che conferiscono un fascino notevole a questo stupendo sito storico, artistico e botanico.

Il giardino di Valsanzibio

Il giardino di Valsanzibio

Via Diana 2, Galzignano Terme (Padova) – www.valsanzibiogiardino.it

 

Casa Lajolo (Piossasco, Torino)

L’appuntamento è per sabato 29 dicembre con il Capodanno in Opera, un tributo al maestro Gioacchino Rossini, per chiudere il 2018 con un racconto in musica attraverso le arie più famose del repertorio lirico europeo. Prima del concerto, aperitivo e brindisi nelle sale di Casa Lajolo.

Casa Lajolo

Casa Lajolo

Via San Vito 23, Piossasco (Torino) – www.casalajolo.it

.

Reggia di Colorno (Parma)

Nel giardino storico della Reggia di Colorno si festeggerà l’arrivo del 2019 con Un brindisi a Palazzo. L’appuntamento è lunedì 31 dicembre alle ore 16:00 con la visita guidata, che terminerà con un brindisi ben augurale.

Reggia di Colorno

Reggia di Colorno

Piazza Garibaldi 26, Colorno (Parma) – www.reggiadicolorno.it

 

Villa il Cannone (Marina Palmense, Ascoli Piceno)

Un Capodanno all’insegna della musica e della buona cucina quello di Villa Il Cannone, dove D’Annunzio scelse di trascorrere la luna di miele con Maria Harduin, ospite del Conte Garulli, con il quale intratteneva una fitta corrispondenza.

VIlla il Cannone

VIlla il Cannone

Via dei Palmensi 108, Marina Palmense (Ascoli Piceno) – www.villailcannone.it

 

Castello di Gropparello (Piacenza)

Fino al 20 gennaio Gropparello si accende di emozioni con il Castello d’Inverno – La magia del Natale incantato, una speciale visita guidata tra saloni addobbati a festa, salotti e merletti tra le storie dei suoi vecchi abitanti, dalle famiglie nobili ai cuochi nelle cucine. Inoltre laboratori creativi e degustazioni, il tutto in un mondo di incanto, colori e profumi.

© Castello di Gropparello

© Castello di Gropparello

Via Roma 84, Gropparello (Piacenza) – www.castellodigropparello.it

 

Villa del Balbianello (Tremezzina, Como)

Una speciale Mostra dei Presepi secondo i dettami della tradizionale arte presepiale napoletana con opere provenienti da importanti collezioni private. Presente anche un presepe ambientato a Tremezzina con rappresentazione di Villa del Balbianello ed un’esposizione di presepi in carta.

Villa del Balbianello © Sabrina Isacchi

Villa del Balbianello © Sabrina Isacchi

Via Comoedia 5, Lenno (Como) – www.fondoambiente.it/luoghi/villa-del-balbianello

 

Villa Visconti Borromeo Litta (Lainate, Milano)

Torna a Lainate fino al 13 gennaio la 11a Mostra dei Presepi a Villa Litta, tra cui una natività “in trincea” che commemora il centenario della Grande Guerra, ed una baita a grandezza naturale che cela un presepe a sorpresa, accompagnata da un ricco programma di appuntamenti in vari punti della città per tutto il periodo natalizio.

© Archivio VIlla Litta

© Archivio VIlla Litta

Largo Vittorio Veneto, Lainate (Milano) – www.amicivillalitta.it

 

Rossini Art Site (Briosco, Monda e della Brianza)

Chiudiamo il nostro itinerario con una bellissima immagine innevata del Rossini Art Site, un percorso museale immerso nella natura e dedicato alle diverse declinazioni della scultura astratta, che nonostante sia chiuso durante i mesi invernali, segnala la possibilità di concordare aperture eccezionali e organizzare visite guidate per gruppi di almeno 15 persone, oltre ovviamente alla possibilità di affittare la location per eventi privati.

© Rossini Art Site

© Rossini Art Site

Via Col del Frejus 3, Briosco (Monza e della Brianza) – www.rossiniartsite.com

 

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.ilparcopiubello.it

Ambarabà cicci coccò tre civette sul comò

Articolo precedente

“Scusi, lei per caso è incinta?”

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *