Mi sembra che si stia esagerando. Dopo la Müll-Polizei, la polizia della spazzatura, ora entra in azione la Pelz-Polizei, gli agenti che controllano le signore e le loro pellicce. Le fermano per strada: sciagurata, sono per caso autentiche? Gli agenti che esaminano i miei bidoni per vedere se rispetto le norme, e divido la carta dei giornali da quella dei pacchi, le bottiglie verdi da quelle bianche, sono almeno “autentici”, in fondo svolgono un lavoro sensato, aiutati dagli “Spionen”, i vicini che ti denunciano se non butti le bustine del tè usato nel posto giusto.

I Pelzpolizisten sono membri del Tierschutzverein, dell’associazione per la protezione degli animali, e sfoggiano senza averne diritto una divisa da poliziotti tanto simile all’originale da trarre in inganno chiunque. Il blu della giacca è più chiaro, sulla spalla un’etichetta dovrebbe spiegare che l’uniforme è indossata da un civile, ma sulla schiena a caratteri cubitali si legge “Polizei”. Gli animalisti in divisa sono già al lavoro da qualche giorno a Düsseldorf, ad Hannover, a Münster, o nel centro di Berlino, pattugliano le strade dello shopping.

© CC BY-SA 3.0 Doug Coldwell

Le pellicce non sono ancora state vietate, ammettono, ma ogni anno vengono uccisi cento milioni di animali per offrire la loro pelle alle signore. Anche agli uomini, per la verità, soprattutto ai russi che sfoggiano per la Kurfürstendamm, gli Champs Elysées della capitale, colbacchi di volpe o pellicce di visone.

Controllano anche i colli di impermeabili e di cappotti, di signore e signori, che dovrebbero essere di materiale sintetico ed invece sono autentiche, a volte all’insaputa di chi le ha acquistate. “Molti si lasciano ingannare dal prezzo, spiegano i Pelzpolizisten, ma non sempre i capi di abbigliamento più economici sono innocenti.” Una giovane madre a Dortmund, ha subito volentieri l’esame, “anch’io amo gli animali e ho un cane”, ha spiegato, scrive “Die Welt”. La pelliccia intorno al collo del suo “parka”, non era di plastica, come era convinta, ma di orsetto lavatore, o forse persino di cane, solo un esame del DNA potrebbe dare una risposta certa. Michael Seiz, uno dei Pelzpolisten in pattuglia per le strade di Dortmund, mostra una sciarpa rossa, l’ha comprata in saldo per nove euro invece di 19, “acrilica” assicura l’etichetta. Invece è pelo autentico, di chi non si sa. Molti in buona fede vogliono comprare una pelliccia sintetica, spiega Michael, ma in saldo si trovano giacche per 49 euro, e nonostante il prezzo sono “autentiche”, anche se non in pelle pregiata. Chi viene fermato, si comporta come se si trovasse di fronte veri agenti, spiega il quotidiano. Il classico rispetto per chi sfoggia un’uniforme?

Scontate le proteste. La Pelz-Polizei sembra troppo persino a chi ama gli animali. E ricorda la “Sharia Polizei”, che i salafisti avevano organizzato a Wuppertal per spiegare ai passanti arabi che dovevano rispettare le regole radicali della loro religione. Il tribunale, due anni dopo, lo scorso novembre, sancì che il controllo dei costumi musulmani non violava il codice. La sentenza ha incoraggiato gli animalisti a copiare l’iniziativa.

Mi chiedo se posso andare in giro con la mia cintura di pelle, di vitello presumo. O con le mie scarpe in cuoio. O dipende dall’animale sacrificato? Nessuno dovrebbe sfoggiare la pelliccia di leopardo, in pericolo di estinzione. Ma di procione? Durante il nazismo, la Germania venne boicottata, e le signore non poterono più acquistare mantelli di visione, o di ermellino. Un allevatore comprò una dozzina di coppie di orsetti lavatori, per trovare un’alternativa. Durante la guerra una bomba liberò i procioni, che si sono riprodotti senza problemi. Piccoli, ma sempre orsi, e non trovano nemici in grado di contrastarli. Oggi sono decine di migliaia, un’autentica piaga, hanno invaso anche i parchi nel cuore di Berlino. I cacciatori sono autorizzati a dar loro la caccia. Si possono usare le pellicce dei procioni prussiani, che sono un pericolo per altre razze, e divorando le uova nei nidi di uccelli rari minacciati di estinzione? La natura è crudele. O, meglio, sembra crudele per chi crede alle favole di Walt Disney.

.

La Pelz Polizei

Print Friendly, PDF & Email