© il Deutsch-Italia
© il Deutsch-Italia

Ad oltre quattro anni dalla sua fondazione “il Deutsch-Italia” ha deciso di prendersi una pausa di riflessione. Non ci sono più le condizioni per poter pubblicare quotidianamente, come finora era avvenuto, articoli d’interesse per il pubblico italiano e per quello tedesco sui due nostri Paesi. Ciò non vuol dire che non verranno più presentati argomenti interessanti, ma questo accadrà con minore frequenza.

Le motivazioni al fondo di questa decisione sono molteplici, in primis quella di voler rimanere un giornale libero, come è sempre stato, da qualsivoglia condizionamento, editoriale e non.

Speriamo di aver fatto cosa gradita a molti in questi anni, cercando di mostrare aspetti piacevoli e meno della società, cultura e storia sia italiane che tedesche. Siamo altresì consci di non aver sempre e comunque rispecchiato le opinioni di tutti i lettori, ma questo rientra nella normale logica delle cose: non si può stare simpatici a tutti e non si può non scontentare qualcuno. In ogni caso, tutto quanto pubblicato da questo giornale è sempre stato frutto di alta professionalità, tanto da parte di chi ha scritto il proprio contributo, quanto da parte della redazione che ne ha curata la parte prettamente “tecnica”. Tutti hanno partecipato sempre a totale titolo gratuito, rendendone possibile la realizzazione da una parte, e garantendo in questo modo la totale libertà del giornale dall’altra. Chiunque ha potuto esprimere in modo totalmente libero la propria opinione, purché fosse un contenuto di qualità.

Chi ha trovato interessante seguirci nel nostro percorso potrà continuare a farlo, oltre che sul sito sui nostri canali social (Facebook, Twitter, Instagram).

Da tutti noi un grazie a quanti hanno collaborato e a voi lettori. E a presto.

La redazione de “il Deutsch-Italia”

 

Italiani di Germania

Articolo precedente

Air Dolomiti, la porta nel cielo da e per l’Italia

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

1 Comment

  1. Sono tranquilla perché il mio commento non verrà mai pubblicato. Ciao sono Alessia C. F. e da molto tempo vi leggo. Spesso vi ho citato e vi ho inserito come fonte, del resto ragazzi avete fatto analisi interessanti e ho voluto darvi risalto. Chi sono? Nulla di speciale, nasco con Liberticida, approdo su RischioCalcolato e con altre persone creo OraZero. Ora sono in Redazione ma continuo a scrivere. Voglio essere onesta, mia piace essere la Redazione ma la mia passione è scrivere.
    Tra il 2018-2019 molti siti hanno chiuso o sono andati in stallo per immensi problemi di salotto. Pure io conosco la dinamica di un salotto aperto dove ti arrivano e ospiti persone di differenti formazioni politiche. Gestione difficile e dove sempre è richiesta la capacità di chiamare e interpellare differenti visioni. Salotti dove sale la rabbia e salotti che dovrebbero smuovere la masse ma che tu ritrovi in coma neurovegetativo.
    Chiudere i battenti non è mai positivo, mai fidarsi dei social, io non lo faccio e so bene perché non lo faccio. Sono social che hanno target diversi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *