Salvatore-Valente_Bull-Jumping

Salvatore Valente – Bull-Jumping

È stata inaugurata a Berlino, presso il Palazzo Italia, sulla Unter der Linden, nel quadro della “Berlin Foto Biennale 2016” e in collaborazione con l’agenzia Magnum, la mostra fotografica Steve McCurry, Asia – a Life in Pictures. Vi sono esposte 130 opere del fotografo americano (di Philadelphia), scattate tra il 1979 e il 2013 in Asia. Un viaggio fotografico fatto tra Afghanistan, Bangladesch, India, Cambogia, Kaschmir, Miammar, Pakistan, Sri Lanka, Tibet, Vietnam, Filippine e Yemen, alla scoperta di luoghi, volti e storie da raccontare attraverso la particolare prospettiva della macchina fotografica.

Steve McCurry durante la conferenza stampa

Steve McCurry durante la conferenza stampa

Peculiarità del fotografo statunitense è la capacità di rendere con il colore l’intensità di volti e situazioni della vita reale, mettendo in evidenza caratteristiche e particolari attraverso il forte contrasto dell’immagine e con le luci e le ombre che solo la macchina fotografica sa cogliere del paesaggio circostante. Durante la conferenza stampa che ha preceduto l’inaugurazione della mostra McCurry ha messo in evidenza come i suoi “racconti fotografici” siano il frutto della voglia di viaggiare e “scoprire il mondo”, più che di operazioni pianificate a tavolino. biennale-foto_09Celebre è, fra i tanti scatti, quello della (allora bambina) afgana preso nel 1984 e successivamente pubblicato sul numero del giugno 1985 in copertina sul National Geographic Magazine. In questo, come in molti altri, è presente uno spaccato di umanità più o meno reietta, vittima di guerre, carestie e povertà in generale, ma carica di un portato di sentimenti e sensazioni che quasi traspira dalle lenti dell’obiettivo.

biennale-foto_20A fare, per così dire, compagnia alla star americana, sono presenti altri artisti, fra cui Ysuke Suzuki, celebre fotografo giapponese, presente alla Biennale con il suo saggio dal titolo “Aleppo, Syria – City of Chaos” e numerosi altri, che hanno esposte le loro opere su entrambi i piani dell’edificio. Un viaggio visivo che soddisfa tutti i gusti degli appassionati del genere fotografico.

La mostra sarà aperta al pubblico fino alla fine di ottobre: lunedì-mercoledì e venerdì-domenica dalle 12.00 alle 19.00, mentre il giovedì dalle 12 fino alle 21.00. È possibile acquistare i biglietti o presso il sito di Palazzo Italia, oppure presso quello di Mailticket. Costo 10 – 6 euro, entrata libera per bambini sotto i 13 anni.

Print Friendly, PDF & Email