Nebbia Padana - Serafino Valla
Nebbia Padana - Serafino Valla
Lacke & Farben © il Deutsch-Italia

Lacke & Farben © il Deutsch-Italia

Sabato 11 maggio alle ore 17 sarà inaugurata, presso la Galleria Lacke & Farben a Berlino, la mostra personale di Serafino Valla intitolata “La solitudine dell’Angelo”, a cura di Giammarco Puntelli.

La personale si colloca all’interno de “La solitudine dell’Angelo”, progetto ideato e diretto da Giammarco Puntelli che coinvolge opere di oltre 30 artisti contemporanei fra i più importanti in Italia, in un evento che farà tre tappe: Pinacoteca di Assisi, Galleria Lacke & Farben di Berlino (dal 1 settembre al 31 ottobre con inaugurazione il 31 agosto alle ore 17), Museo Nazionale di Tirana. All’interno del progetto internazionale sono stati scelti sette maestri per essere protagonisti di mostre personali alla Lacke & Farben.

Cesare Zavattini © CC BY-SA 4.0 Fondo Paolo Monti BEIC Civico Archivio Fotografico di Milano WC

Cesare Zavattini © CC BY-SA 4.0 Fondo Paolo Monti BEIC Civico Archivio Fotografico di Milano WC

Serafino Valla (1919-2014), autodidatta, dotato di grande abilità nel disegno, visse dolorose esperienze nell’infanzia. Negli anni Settanta la prima mostra personale a Luzzara, dove venne scoperto da Cesare Zavattini. La sua attività artistica si intensificò, facendosi apprezzare, sia a livello nazionale che internazionale. I documentari cinematografici “La Ballada” di Walter Marti (1980, Zurigo) e “Lupi dentro” di Raffaele Andreassi (1991, Roma) rappresentano momenti della sua vita e della sua arte. Negli anni ‘90 realizzò molte sculture, tra queste anche una “Via Crucis”, su formelle di legno. Dal 2001, la sua autobiografia esistenziale è custodita presso l’Archivio Diaristico Nazionale a Pieve Santo Stefano, ad Arezzo. Nel 2014, l’ultima mostra a Palazzo Bentivoglio di Gualtieri chiudeva la sua carriera. Nel 2016 la prima retrospettiva al Palazzo Ducale di Sabbioneta. Poi la IV Mostra Internazionale d’Arte Naif e l’antologica a Rocca Flea, a Gualdo Tadino. Nel 2017 sue opere sono state esposte a Budapest, Lucca e Gualdo Tadino. Nel 2018 a Firenze, Anghiari e Vinci, nella direzione artistica “Genius. Il codice della mente incontra l’Arte”,

Barcaiolo con cane - Serafino Valla

Barcaiolo con cane – Serafino Valla

nella “Biennale Lake Como e in Pace e Amore” a Roma, dirette dal professor Giammarco Puntelli. È stata pubblicata l’intervista della curatrice personale del maestro, la figlia Giuseppina Valla, nel volume “Profili d’Artista” dell’Editoriale Giorgio Mondadori. Sempre nel 2018 ricordiamo il progetto espositivo “La semina come atto poetico” al Museo Cervi, a Gattatico. Le istituzioni hanno deciso che “Il Seminatore” dipinto da Serafino Valla nel 1979, sarà nel 2020 all’interno dell’esposizione universale in terra araba. Nella mostra a Berlino ci sarà una parte delle opere già esposte dal 31 marzo al 1 maggio nell’antologica a Villa Soragna, a Collecchio, a cura di Giuseppina Valla e con la presentazione di Giammarco Puntelli.

Dove: galleria “Lacke & Farbenen”, Brunnenstrasse 170 – Berlino

Quando: sabato 11 maggio, ore 17

.

Lupi dentro

© Youtube Istituto Luce Cinecittà

Karl, 201 anni e non sentirli

Articolo precedente

Crescere bilingui. A inventare le storie

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *