Santarcangelo di Romagna © Damiano Meo
Santarcangelo di Romagna © Damiano Meo

Vivace sia d’inverno che d’estate, Santarcangelo di Romagna, con il suo calendario ricco di iniziative, è un posto per tutta la famiglia. Le sue strade si tingono dei colori del carnevale a febbraio, delle tinte floreali a maggio e degli ottoni del jazz nei mesi caldi. Poco più di 20 mila abitanti ed altrettanti turisti distribuiti in tutte le stagioni. Dalle panchine artistiche dei giardini pubblici “I Pratini”, inneggianti all’amicizia, all’amore e alla convivialità, ai murales dell’artista Eron: la cittadina suggerisce lunghe passeggiate all’insegna del relax. Un posto speciale da visitare è il piccolo Museo del Bottone, unico nel suo genere, con circa 10mila esemplari da tutto il mondo. Una curiosità: un cortocircuito tra storia e folclore ha trasformato l’arco di piazza Ganganelli, dedicato al concittadino Papa Clemente XIV, in una trappola per fedifraghi. A novembre, infatti, durante San Martino, vengono fatte pendere dal monumento commemorativo delle corna di bovino decorate, a mo’ di amuleto. Qualora, passando sotto l’arco, queste corna dovessero oscillare, la tradizione suggerirebbe di rimettere in discussione la propria relazione amorosa.

.

Santarcangelo di Romagna

© Youtube ComuneSantarcangelo

mm
docente ed autore. Si occupa di pedagogia speciale, glottodidattica e coaching. Collabora con università, centri di ricerca e scuole. È del 2016 il pamphlet interculturale "Storie di semola e semplicità" (Tau-Migrantes). Con la Jaca book, nel 2011, ha realizzato l’allegato fotografico di “Ai confini dell’impero”, libro-inchiesta di Giuseppe Ciulla. Nel 2009 è stato menzionato come "emergente" da Seat-Pagine Bianche d'Autore. A Milano è stato uno degli ospiti di BookCity2017.

    Autostrade in Germania: “contro ogni ragione umana”

    Articolo precedente

    Berlinale 2019: assegnati gli Orsi d’oro e d’argento, fra sorprese e qualche polemica (italiana)

    Articolo successivo

    Ti potrebbe piacere anche

    Commenti

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *