Sabato 8 giugno alle ore 17 sarà inaugurata, presso la galleria “Lacke & Farben”, in Brunnenstrasse 170, a Berlino, la mostra personale di Vittoria Palazzolo intitolata “Souls – Anime”, a cura di Giammarco Puntelli.

La personale si colloca all’interno de “La solitudine dell’Angelo”, progetto ideato e diretto da Giammarco Puntelli che coinvolge opere di oltre 30 artisti contemporanei fra i più importanti in Italia, in un evento che farà tre tappe: Pinacoteca di Assisi, galleria “Lacke & Farben” di Berlino (dal 1 settembre al 31 ottobre con inaugurazione il 31 agosto alle ore 17), Museo Nazionale di Tirana. All’interno del progetto internazionale sono stati scelti sette maestri per essere protagonisti di mostre personali alla “Lacke & Farben”.

La personale di Vittoria Palazzolo seguirà un percorso di mostra articolato sulla sua storia artistica, le collaborazioni eccellenti, la sua continua ricerca su una rappresentazione che risente, attraverso una sapiente tecnica, della lezione del passato e della perizia della realizzazione. La mostra costituirà un piano percettivo privilegiato per comprendere, attraverso l’arte e soprattutto i colori, gli infiniti mondi paralleli che incrociano la vita degli uomini: dai macrocosmi ai microcosmi, in una pittura che approfondirà l’emozione e la vibrazione dell’anima. Vittoria Palazzolo ha frequentato il liceo artistico; poi, per oltre dieci anni, ha seguito le lezioni, divenendone in seguito l’assistente, del maestro Cleo Zanello che è stato allievo di Felice Casorati. Fino al 1988 è rimasta legata al figurativo; poi, con la frequentazione del maestro, è riuscita a esprimersi in modo personale, come sentiva dentro, aderendo all’espressionismo astratto.

Lacke & Farben © il Deutsch-Italia

Lacke & Farben © il Deutsch-Italia

Dopo il 2000 ha seguito un suo percorso sperimentale alla ricerca dei colori dell’Universo. Nel 2015, la svolta con le opere “La nuova era: mondi interiori ed esteriori dello spazio siderale”. Sono del 2016 le serie dei volti di personaggi femminili dell’arte e non solo, in cui i loro visi, più che nei tratti fisionomici, sono caratterizzati dall’anima cosmica, dal profondo interiore. Ha lavorato a un progetto sul pensiero filosofico di come Giordano Bruno interpretasse l’Universo. Sono stati realizzati quadri e sculture. Tra le mostre personali si ricordano: Lo sguardo dell’anima, Milano Art Gallery, Bassano del Grappa nel 2016; Antologica 1990/2017, Palazzo Ducale, Sabbioneta nel 2017. Tra le partecipazioni ricordiamo nel 2016: Premio Internazionale Comunicare l’Europa 2016, Camera dei Deputati, Roma; Impronte tracce segni linguaggi, Casa Museo Spazio Tadini, Milano; Il labirinto dell’ipnotista, Palazzo Gallio, Gravedona (CO), evento ideato e curato da Giammarco Puntelli; Spoleto Arte, a cura di Vittorio Sgarbi, Spoleto; L’Eternità nell’arte, evento del Giubileo della Misericordia, presso la Basilica dei Santi Quattro Coronati, a Roma, direzione artistica di Giammarco Puntelli. Sempre nel 2016 ha ricevuto il

Lacke & Farben © il Deutsch-Italia

Lacke & Farben © il Deutsch-Italia

Premio Miglior Artista, a Palazzo Cerere, Roma, curata da Marco Grilli e Daniele Radini Tedeschi. Nel 2017 ha partecipato alla Master Class di Infinity con mostre nel Palazzo Ducale di Sabbioneta, alla Galleria Pall Mall di Londra, alla Naive e Sebastian Art Gallery di Dubrovnik. Nel 2018 sue opere sono state selezionate per le direzioni artistiche Genius. Il codice della mente incontra l’Arte e Pace e Amore. Il suo lavoro è oggetto di varie pubblicazioni: Catalogo dell’Arte Moderna. Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggi dell’Editoriale Giorgio Mondadori (n. 51, n. 52, n. 53, n. 54) e le collane Le Scelte di Puntelli e Profili d’Artista sempre editi dalla Giorgio Mondadori. Hanno scritto dell’artista: Vittorio Sgarbi, Giuseppe Possa, Lidia Silanos, Danila Tassinari, Elena Gollino, Renato Manera, Marco Grilli, Gianluca Caldana, Giammarco Puntelli.

Dove: galleria “Lacke & Farbenen”, Brunnenstrasse 170 – Berlino

Quando: sabato 8 giugno, ore 17

A Genova “Parole spalancate”, la Poesia si presenta in Festival

Articolo precedente

Cesena, tra frutti e manoscritti

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *