Italiani di Germania © Riccardo Venturi-Akronos
Foto di famiglia di Antonio Della Rocca, uno dei primi immigrati italiani ad arrivare a Francoforte. Italiani di Germania © Riccardo Venturi-Akronos
L'Ambasciatore Mattiolo © Paolo Guizzardi

L’Ambasciatore Mattiolo © Paolo Guizzardi

Il 10 settembre 2019, presso il Municipio di Wolfsburg, a partire dalle 18:00, si terrà l’evento di inaugurazione della mostra “Italiani di Germania” e la presentazione degli omonimi libro e web documentary, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Germania, Luigi Mattiolo, del Direttore Generale per gli Italiani all’estero presso il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale italiano, Luigi Vignali, del Sindaco di Wolfsburg, Klaus Mohrs, degli autori Riccardo Venturi e Lorenzo Colantoni e di numerosi altri ospiti e rappresentanti della collettività italiana. Prima tappa di una serie che toccherà le principali città

Francesco D’Avino ritratto davanti alle ex acciaierie Siemens, nella Ruhr. Italiani in Germania © Riccardo Venturi-Akronos

Francesco D’Avino ritratto davanti alle ex acciaierie Siemens, nella Ruhr. Italiani in Germania © Riccardo Venturi-Akronos

tedesche, la mostra sarà un evento multimediale che, tramite quaranta foto, video e testi (curati da Arianna Massimi), racconterà le comunità italiane in Germania dai primi del Novecento fino ai giorni d’oggi, il loro arrivo, la loro integrazione e il contributo che hanno dato – e tuttora danno – a costruire la Germania per come la conosciamo. La mostra è organizzata dall’Ambasciata d’Italia in Germania e dall’associazione Akronos. La tappa inaugurale, Wolfsburg, è stata scelta per l’importanza storica del luogo per la storia della migrazione italiana in Germania e in particolare per i Gastarbeiter, le centinaia di migliaia di “lavoratori ospiti” che, dalla fine degli anni ’50 ai primi anni ’70, arrivarono in tutto il Paese per lavorare nelle fabbriche tedesche – tra queste, in particolare, la Volkswagen di Wolfsburg, che gli italiani stessi costruirono nella seconda metà degli anni ’30. L’evento inaugurale di Wolfsburg si terrà nella prestigiosa Bürgerhalle, la sala del comune della città, ed è organizzato in collaborazione con il Comune, l’Agenzia consolare ed il Comites di Wolfsburg. La mostra sarà aperta e visitabile a Wolfsburg dal 10 al 27 settembre.

Elettra de Salvo, attrice ed artista. Italiani di Germania © Riccardo Venturi-Akronos

Elettra de Salvo, attrice ed artista. Italiani di Germania © Riccardo Venturi-Akronos

Il progetto “Italiani di Germania” nasce come libro e web documentary pubblicati con “National Geographic Italia” e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione italiano nel novembre 2018, parte del più ampio “Italiani d’Europa” che, tramite altri tre capitoli (“Italians and the UK”, “Italiani del Belgio” e “Italiani dell’Est”) cerca di fornire uno sguardo ampio sulle grandi migrazioni italiane del passato e del presente. Prodotto dal giornalista Lorenzo Colantoni e dal fotoreporter Riccardo Venturi in una serie di viaggi dal 2017 al 2018, “Italiani di Germania” ha vinto nel giugno 2018 il

Operai italiani a Stoccarda. Italiani di Germania © Riccardo Venturi-Akronos

Operai italiani a Stoccarda. Italiani di Germania © Riccardo Venturi-Akronos

Premiolino”, il più antico riconoscimento giornalistico italiano. Il progetto è un viaggio attraverso comunità storiche, nuova mobilità, storie di famiglia e avventure individuali in otto città tedesche: Stoccarda, Francoforte, Colonia e la Ruhr, Wolfsburg, Amburgo, Berlino, Lipsia e Monaco. La mostra spazia così da storie di successo, come quella del direttore del “Die Zeit”, Giovanni di Lorenzo, fino agli start-upper di Berlino e alla nuova e vecchia comunità operaia nata grazie alla Volkswagen di Wolfsburg. Un percorso ampio e complesso, che è stato e tuttora è fondamentale per la costruzione della comune identità europea.

I web documentary del progetto “Italiani d’Europa” sono disponibili ai seguenti link: www.italiansofeurope.it;
www.germany.italiansofeurope.it

 

Quando: 10-27 settembre 2019 (inaugurazione ore 18:00)
Dove:  Bürgerhalle, Wolfsburg

 

Oltre il Muro: Attilio Sebastio della Menarini

© Youtube Akronos ArteEducazioneCultura

  • Aggiungi al frasario
    • Nessuna lista di parole per Tedesco -> Italiano…
    • Crea una nuova lista parole…
  • Copia

 

Lo Spirito del mondo nella vasca da bagno

Articolo precedente

Una pausa di riflessione

Articolo successivo

Ti potrebbe piacere anche

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *