Sulle prime, con quel nome lì, uno pensa al titolo di un vecchio film di Alvaro Vitali, o al massimo di Lino Banfi prima della svolta bigotta di nonno Libero. Oppure a un porno amarcord degli anni Ottanta, con la chiara allusione all’attenti del membro maschile immer bereit. O al limite a una band musicale di maschioni borchiati in stile “Village People”.

Invece no, niente divertissement, ma serissimi combattenti antifascisti e antirazzisti e antipopulisti e antisovranisti e antiomofobia e anti bla bla bla. Domenica scorsa a manifestare a Milano c’erano anche loro, mischiati in mezzo alle eroiche magliettine rosse che lottano per liberare l’Africa in Italia. Perché il regime fascioleghista che ha occupato abusivamente le istituzioni sta aprendo i campi di concentramento, non lo sapevate? Sapevatelo! E i sentinelli vogliono essere in prima linea in questa dura guerra partigiana. Lo fanno anche per voi che adesso dormite, pusillanimi! E con il loro indomito coraggio, proprio come i pochi partigiani che combatterono contro i nazifascisti, riscatteranno una nazione intera.

Una mattina, mi son svegliat* bell* ciao bell* ciao bell* ciao ciao ciao

Print Friendly, PDF & Email