Posts tagged Volkswagen


AutoIeri, oggi, domani

Un doloroso addio

È quello dei tedeschi con il diesel. A dispetto della crisi di credibilità attualmente attraversata dall’industria automobilistica tedesca, il motore ad autoaccensione brevettato da Rudolf Diesel nel 1892 continuerà ad essere irrinunciabile, ancora per parecchio tempo, come transitoria tecnologia in attesa che sul mercato arrivino le molte motorizzazioni alternative, prima tra tutte quella elettrica, alle quali si sta ora alacremente lavorando dopo lo scandalo del “dieselgate”. Il grosso problema del diesel è quello della pericolosità per la salute umana delle sue emissioni di ossido di azoto (NOx)

Leggi l'articolo Nessun commento
Auto

La “verde” Germania tasserà di più il Gpl

Il 31 dicembre del 2018 scadranno in Germania, e non verranno più rinnovate, le facilitazioni fiscali a favore dell’Autogas: l’imposta sugli olii minerali passerà da 11,6 centesimi al litro a 14,7 centesimi. Per i circa 480mila possessori di veicoli alimentati a GPL, che oggi usufruiscono di una rete di circa 7.000 punti di rifornimento, è dunque prevedibile un sensibile aumento del prezzo alla pompa di rifornimento.

Leggi l'articolo Nessun commento
Auto

Volkswagen, il cerchio si stringe

Sinora s’è parlato del dieselgate prevalentemente come di un problema degli Usa, dove nelle ultime settimane è andato in porto un accettabile compromesso. D’ora in poi l’ondata dello scandalo si riverserà sull’Europa con 8,5 milioni di automobilisti danneggiati dalle auto manipolate del gruppo Volkswagen. Commissione Ue e avvocati di grido daranno ancora per molto tempo parecchio filo da torcere al gruppo di Wolfsburg.

Leggi l'articolo Nessun commento
Auto

2017: un anno veramente difficile

Anche l’Unione Europea (Ue) si è finalmente decisa a denunciare il Governo tedesco e il suo Ufficio federale per la Motorizzazione (Kraftfahrt Bundesamt) per aver omologato nell’arco di una decina d’anni una serie di auto diesel Volkswagen, senza accertarsi se i dati delle emissioni dei loro gas di scarico fossero truccati. La “mala-amministrazione” del Governo tedesco e il pressapochissimo giuridico della Commissione Ue sono un altro aspetto dello scandalo dieselgate, che si può spiegare soltanto con l’esistenza di una potente lobby tedesca dell’auto. In un qualche modo il gruppo Volkswagen sapeva di non correre il pericolo di essere scoperto fino a quando, nell’estate del 2015, le autorità americane per la difesa dell’Ambiente denunciarono la colossale truffa.

Leggi l'articolo Nessun commento