© il Deutsch-Italia

© il Deutsch-Italia

Investire sì, investire no, questo è il dilemma. Almeno quello dei grandi gruppi stranieri che negli ultimi anni hanno portato fiumi di soldi sul mercato immobiliare tedesco. Queste perplessità sono emerse in base al rapporto “Emerging Trends in Real Estate Europe 2019” della società PricewaterhouseCoopers (PwC), una delle quattro più grandi al mondo di revisione dei conti e di consulenza aziendale. In base a tale rapporto emerge chiaramente che le città tedesche siano divenute troppo care, proprio a causa dei massicci investimenti che vi sono stati fatti negli ultimi anni. Cosa questa constatabile da chiunque cerchi di comprare o anche solo affittare un alloggio in Germania.

© il Deutsch-Italia

© il Deutsch-Italia

Stando all’analisi, gli investitori starebbero riorientando i propri affari, guarda caso, nella “perfida Albione”, la Gran Bretagna del dopo Brexit, che sembra essere diventato il nuovo luogo prediletto con investimenti pari a 68miliardi di euro. Questo almeno quanto sostengono i circa 800 esperti del settore immobiliare intervistati dalla PwC durante lo studio effettuato sul mercato immobiliare europeo. Si legge nel rapporto dello studio: «Gli investitori stanno attualmente attribuendo grande importanza alla sicurezza degli investimenti. Le città tedesche beneficiano della stabilità economica e politica della Germania. Tuttavia, molti investitori considerano troppo care Berlino, Francoforte, Amburgo e Monaco. Le opportunità di investimenti davvero interessanti in queste città stanno diventando sempre più rare».

© il Deutsch-Italia

© il Deutsch-Italia

Il paradosso, perché di questo sembra trattarsi, è che l’aumento dei prezzi, dagli esperti definito “sportivo”, è stato causato in fin dei conti da chi ha tanto puntato sul mercato tedesco dove, tuttavia, negli ultimi 12 mesi gli investimenti sono calati e, secondo lo studio arriverebbero “solo” a 65miliardi di euro per l’anno in corso. Invece secondo il portale tedesco “Statista” sono valutati in un volume che si aggira tra i 68 e i 73miliardi nel 2018, contro i 72,8miliardi dello scorso anno. In base alle stime dell’associazione bancaria tedesca “Pfandbriefbanken”, durante il 2017 un euro su due investito in Germania era di provenienza straniera.

Sempre secondo Statista, in Germania ci sono attualmente circa 41,4milioni di unità abitative e le star del mattone, in un quadro europeo, sono quattro grandi città: Berlino (seconda dopo Londra), Francoforte (dove si sono trasferiti molti istituti bancari andati via dal Regno Unito, facendole raggiungere la 5a posizione), Amburgo (7a) e Monaco di Baviera (10a). A Francoforte sono previsti circa 8.000 nuovi arrivi di impiegati bancari nel medio-lungo periodo. Ciò che rende le città tedesche così attrattive sono, sempre secondo gli esperti, le buone infrastrutture, le numerose attività e le prospettive di rendimento. In particolare sembra che facciano ancora gola le possibilità di costruire immobili residenziali, fuori dei grandi agglomerati urbani, mentre nelle grandi città la tendenza sembra quella di costruire alloggi sempre più piccoli, per single più che per nuclei familiari.

© il Deutsch-Italia

© il Deutsch-Italia

Secondo Susanne Eikermann-Riepe della PwC, «la Germania si pone pochi obiettivi e questi sono troppo costosi. Questo ha favorito l’aumento delle preferenze per la Gran Bretagna». Tuttavia l’andamento sembra essere positivo anche per il 2019. In particolare per il mercato degli affitti, sui quali non sono state diffuse cifre di un tetto massimo. La città più richiesta continua ad essere Berlino, “The place to be”, e questo suscita gioia per chi affitta, ma numerosi problemi per chi cerca un’abitazione, in particolare per i giovani studenti costretti ad estenuanti ricerche perfino per trovare una stanza in una WG (Wohngemeinschaft).

Un’ultima considerazione: alcuni vedono negli investimenti massicci nel mercato immobiliare tedesco un chiaro pericolo di infiltrazioni malavitose, con un grande giro di “lavaggio” di denaro sporco. Anche questa è un’ipotesi non del tutto campata in aria.

.

Il pericolo delle infiltrazioni malavitose nel mercato del mattone tedesco

© Youtube Ard

Print Friendly, PDF & Email