© il Deutsch-Italia

È il più grande evento culturale del mondo e ha come protagonista assoluto il libro. Un brainstorming internazionale. Una kermesse di cinque giorni che dall’11 di ottobre vede riuniti alla Buchmesse di Francoforte scrittori, opinion leader, e agenti letterari che si confronteranno e sfideranno per presentare, ma, soprattutto, per vendere i loro prodotti e fare il punto sullo stato di salute del settore.

Il padiglione Italia, con il suo stand collettivo, riunisce quest’anno oltre 230 editori in 500 metri quadrati di spazio espositivo e, in questa edizione numero 69, il nostro Paese si presenta più agguerrito che mai.

Tuttavia, secondo alcune stime, solo il 41 per cento degli italiani nel 2015 (ultimi dati disponibili) ha letto almeno un libro. Insomma, sembra che si legga sempre meno, mentre per fortuna crescono in modo sensibile i fruitori degli e-book.        

© il Deutsch-Italia

Ecco allora che lo scenario si allarga, si arricchisce di nuovi termini come audible (ascoltare chi legge per noi), e il quadro generale diventa meno preoccupante, perché si legge di meno in maniera tradizionale, ma sempre di più sfruttando i nuovi mezzi. C’è però anche una corrente che sostiene quanto sia impossibile rinunciare alla relazione fisica con il contatto cartaceo. Acquistare un libro senza toccarlo per molti è impossibile. La strada da percorrere, dunque, è ancora lunga per capire quale sarà la scelta che prevarrà. Vedremo.

Alcuni editori di casa nostra (AIE) presenti alla manifestazione, dicono che ormai parlare di libro e basta non è più sufficiente. Si deve far riferimento al “Sistema Lettura”, un nuovo percorso che comprende i libri di carta, gli e-book, le riviste, i quotidiani, i siti e i blog.

Due anime di un mondo che vedrà riuniti alla qui alla “Fiera del Libro” 270mila visitatori (fra operatori del settore e visitatori privati), con circa settemila espositori, 100 Paesi partecipanti e 10mila giornalisti accreditati, compresi 2.400 blogger. Si prevedono in totale quattromila spettacoli culturali. Un mercato quello del libro che in Italia -ci dicono qui- vale 20milioni di euro l’anno, anche se negli ultimi tempi ci sono state flessioni per via della crisi.

Merkel – Macron © Marc Jacquemin

La festa però, al di là delle varie visioni, è cominciata. Racconti, romanzi, libri gialli, opere in genere nelle quali si scorge la voglia di dare al lettore momenti di realtà e fantasia, atmosfere del passato e del presente.

Un viaggio intorno al mondo che ha come guida il libro.

Ogni anno un Paese diverso è l’ospite d’onore. In questa edizione è la volta della Francia, che presenta i suoi mille volumi in uno spazio apposito di ben 2.300 metri quadri. Chissà come ci stupiranno quest’anno i nostri cugini d’Oltralpe. Certi volumi verso la fine dell’Ottocento nel Paese di Macron venivano letteralmente “smontati”, lavati, e nuovamente rilegati. Dunque un’attenzione certosina all’editoria.

© il Deutsch-Italia

Scopo principale di questa passerella culturale sarà di far capire che il potere di un libro risiede nella ricchezza dei diversi messaggi che può diffondere. Si comprano e si vendono diritti. Si tenta di fare affari con Paesi lontani, si scambiano titoli e idee che, a Francoforte, si materializzano con mostre e conferenze.

Una competizione vera e propria che vede sul campo l’abilità commerciale degli editori e quella creativa degli scrittori. Quelle saranno le armi vincenti per consentire a noi lettori di entrare sempre più nella magia del libro.

Un nutrimento per tutti coloro che camminano tra queste montagne di libri.

Una Fiera che mostra sequenze di forte impatto mediatico e di altrettanto effetto culturale. Innovazione, ma anche rivoluzione per rivitalizzare il libro e, forse, inconsciamente contrastare quello che a suo tempo ha detto il grande scrittore siciliano Gesualdo Bufalino: «Che ci vuole a scrivere un libro? Difficile è leggerlo».

Domani e dopodomani la Fiera sarà aperta al pubblico.

Orari. Sabato: dalle 9:00 alle 18:30

           Domenica: dalle 9:00 alle 17:30

Biglietti: prezzi dai 19 euro (30 per i due giorni), ai 46 per famiglie (2 adulti e 3 bambini). Potete comprarli online qui. Per raggiungere la Messe potete visitare questa pagina.

.

Alcuni momenti della Buchmesse di quest’anno

Print Friendly, PDF & Email