Edoardo Laudisi

Nell’estate del 1980 un’autobomba con le insegne del consolato iracheno si dirige verso l’ostello della gioventù di Wedding, a Berlino Ovest. L’ostello ospita il congresso dell’AKSA, l’associazione degli studenti curdi in esilio, ma l’attentato fallisce all’ultimo momento grazie ad una soffiata che provoca l’intervento dell’antiterrorismo.

Due giorni più tardi una bomba distrugge la stazione di Bologna e la vita di Stefano cambia per sempre. I suoi genitori, che dovevano andare a prenderlo a Berlino dove stava trascorrendo le vacanze scolastiche presso la zia, sono tra le vittime della strage.

Trent’anni più tardi l’incontro con un uomo misterioso, Hassan, costringerà il quarantaduenne Stefano, che lavora come archivista presso la Staatsbibliothek della Capitale tedesca, a fare i conti con il passato.

Il suo destino si intreccerà con quello del giovane curdo Aso. Il ragazzo è sbarcato clandestinamente sulle coste italiane dopo un naufragio drammatico. In tasca ha un numero di telefono e una meta da raggiungere ad ogni costo: la Germania. Prima però dovrà risalire la Penisola italiana e l’impresa sarà tutt’altro che facile.

Un romanzo di Edoardo Laudisi

Bibliotheka edizioni 18 euro, disponibile anche in E-book

Print Friendly, PDF & Email