Artemisia e.V., è un’associazione di genitori e persone diversamente abili e non che insieme a professionisti del settore vuole creare una rete di contatti, e promuovere l’inclusione scolastica e sociale nella città di Berlino, nella quale, come in altre città della Germania, sono ancora presenti le scuole speciali e percorsi professionali differenziati per i diversamente abili. L’associazione organizza in autunno, in collaborazione con il cinema Klick, una rassegna cinematografica che ha per tema la disabilità o la diversabilità.

A partire da domenica 15 ottobre alle ore 11.00, con intervalli di due settimane tra un film e l’altro, verranno proiettati cinque film che affrontano varie problematiche o aspetti legati al trovarsi a vivere in una condizione “altra”: la scuola, il sesso, il disagio mentale, il rapporto con il corpo per le persone diversamente abili.

Questi film hanno come filo conduttore la messa in crisi del nostro “normale” modo di insegnare, di apprendere e di amare, oltre ad esprimere le varie sfaccettature di un’unica tematica

Tra i film in programma, “Act! Wer bin ich?” è un documentario che mostra la storia di un’insegnante licenziata dal Senato di Berlino per aver fatto teatro in una classe “difficile” di Neuköln, quartiere multietnico “caldo” della città, eludendo il programma ministeriale.

“The special need/(K) eine besondere Bedürfnis” documenta il viaggio di Enea, ventinovenne autistico, alla ricerca dell’amore e del sesso, in compagnia dei suoi amici d’infanzia.

Il linguaggio cinematografico permette di arrivare in modo immediato allo spettatore e, in questo modo, di scuoterne i pregiudizi, le credenze; permette di aprire un dialogo, una discussione e una riflessione sulle immagini. Nel cinema non ci sono vie di fuga per lo sguardo: tutto è buio intorno a noi e vuoto; i nostri occhi sono orientati verso lo schermo e possono allontanarsene a fatica. Serve un gesto forte e intenzionale per non guardare ciò che scorre davanti a noi. Bisogna alzarsi e lasciare la sala, non basta chiudere gli occhi o dirigerli da qualche altra parte; restano sempre il sonoro e le immagini che fanno scaturire la nostra immaginazione. Sedere in un cinema e vedere qualcosa che non vogliamo vedere è un po’ come una tortura alla Kubrik in “Arancia meccanica”.

Per questo Artemisia e.V. ha scelto il cinema e i film per parlare della disabilità, della diversità e del disagio mentale; per indurre il pubblico a guardare ciò che nella sua pacata vita di tutti i giorni non vuole vedere, e cioè che forse il nostro lineare modello d’istruzione, di progresso, di sviluppo non fa che travolgere, schiacciare ed eliminare chi non vi si conforma, chi con il suo semplice essere al mondo crea un turbamento all’ordine costituito o che si cerca di costituire.

I film sono in lingua originale (alcuni in tedesco) con sottotitoli in tedesco.

Dopo la rappresentazione del film ci sarà una piccola degustazione di ricette italiane fatte in casa e aperitivo. Seguirà un dibattito curato da Chiara Giorgi e Valeria Reghenzani. Interverrà la Presidente di Artemisia e.V. Amelia Massetti. Saranno invitati a partecipare attori e registi, insieme a specialisti nel campo della disabilità e l’Istituto Italiano di Cultura di Berlino. Il dibattito sarà in italiano tradotto in tedesco.

 

LA RASSEGNA

15/10:“NOBODY’S PERFECT”, documentario di Niko von Glasow (Germania 2008, 84 minuti, in tedesco): Un regista cerca 11 persone che posino nude per un calendario. I modelli devono avere un unico tratto in comune: essere nati deformi a causa del medicinale Contergan.

29/10:“THE SPECIAL NEED /(K)EIN BESONDERE BEDÜRFNIS” Documentario di Carlo Zoratti (Italia/Germania 2013, 78 Minuti, lingua: italiano/tedesco). Tre ragazzi intraprendono un viaggio attraverso l´Europa per aiutare il loro amico Enea, autistico di 29 anni, ad avere il suo primo rapporto sessuale.

12/11:“ICH, DU, INKLUSION”, documentario di Thomas Binn (Germania 2017, lingua: tedesco) : Un documentario sulle necessità e le difficoltà dell’inclusione in Germania e una riflessione sul suo sistema scolastico.

26/11:“ACT, WER BIN ICH?”, documentario di Rosa von Praunheim (Germania 2017, 89 Minuti, lingua tedesca): Una professoressa e una classe difficile. Il documentario mostra lo scontro tra Programma e didattica innovativa e inclusiva.

Da confermare presenza della regista.

10/12:“LA PAZZA GIOIA” di Paolo Virzì,(Italia 2016, 118 minuti, lingua italiana, sottotitoli in tedesco): due “matte” chiuse in una comunità per disturbi mentali riescono a scappare e si salvano a vicenda.

Da confermare presenza di Tommaso Ragno (uno degli attori del film).

 

Dove: Klick Kino – Windscheidstr. 19, 10627 Berlin

S-Bahn Charlottenburg
U7 Wilmersdorfer Straße
U2 Sophie-Charlotte-Platz

www.klickkino.de

Quando: domenica alle 11:00 a seguire aperitivo con pranzo e dibattito a tema

Costo del biglietto: 8 euro

Curatrici della rassegna: Chiara Giorgi e Valeria Reghenzani di Artemisia e.V.

Qui l’evento Facebook

 

 

Print Friendly, PDF & Email