Nel corso di una visita ufficiale nel Baden-Württemberg, l’Ambasciatore d’Italia a Berlino, Pietro Benassi, ha inaugurato il 10 aprile u.s., con la Presidente del Regierungsspäsidium di Karlsruhe Nicolette Kressl e il Sindaco di Mannheim Dr. Peter Kurz, la sede del nuovo Consolato Onorario a Mannheim.

A capo della nuova Rappresentanza onoraria italiana è stato nominato il Dr. Jürgen Kütemeyer che, dopo il giuramento avanti al Console Generale di Stoccarda Massimo Darchini, ha assicurato tutto il suo impegno per incentivare soprattutto i rapporti economici tra la Regione del Rhein-Neckar e il nostro Paese.

Presenti alla cerimonia erano esponenti della nostra Collettività tra cui il Presidente del Comites Dr. Conte e numerosi rappresentanti locali del mondo politico, economico, culturale e della società civile.

«Un atto, quello di aprire una rappresentanza italiana a Mannheim, dovuto sia alla collettività italiana che alle Istituzioni tedesche che tanto hanno caldeggiato una nuova presenza istituzionale dell’Italia dopo la chiusura dell’Agenzia Consolare nel 2010» ha sottolineato l’Ambasciatore Benassi ricordando, altresì, la permanenza mensile del funzionario itinerante del Consolato Generale di Stoccarda ospitato nei locali della Missione Cattolica Italiana che continuerà ad aver luogo.

Nel sottolineare nel suo discorso i molteplici legami che sin dai tempi romani ci uniscono a Mannheim, ma che più che mai ci richiamano alla mente quelli degli anni ’50 dovuti ai flussi emigratori del dopoguerra, l’Ambasciatore ha voluto ringraziare particolarmente il Sindaco Kurz e le Autorità locali presenti per il sostegno alla apertura della nuova Sede.

In serata l’Ambasciatore si è recato a Stoccarda dove ha incontrato la Collettività italiana. Il giorno successivo ha incontrato il Sindaco di Stoccarda Kuhn e ha firmato il libro d’onore della Città. Ha quindi proseguito per Karlsruhe dove ha visitato la Mostra “Die Etrusker” valorizzando la preziosa collaborazione che si è instaurata tra il Badisches Landesmuseum e il nostro Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Nel corso della visita il Direttore Kühne ha espresso nei confronti dell’Ambasciatore il desiderio di potere, in un prossimo futuro, sviluppare in collaborazione con l’Italia, ulteriori analoghi ambiziosi progetti.

Print Friendly, PDF & Email