© Vincenzo Di Giuseppe per il Deutsch-Italia

Si apre quest’oggi la 51° edizione della ITB (Internationale Tourismus Börse), la Borsa internazionale del Turismo, che si svolge a Berlino fino al 12 marzo (aperta al pubblico sabato e domenica). In 26 padiglioni circa 10mila espositori provenienti da 184 Paesi e Regioni di tutto il mondo offriranno le loro proposte, quest’anno incentrate su due temi: “sicurezza” e “intelligenza artificiale”. Paese ospite d’onore di questa edizione sarà il Botswana. Nei 1.092 stand, che ricoprono una superfice di oltre 160mila metri quadrati, sarà possibile conoscere le ultime novità e le tendenze del settore del turismo globale. Oltre l’ottanta per cento degli espositori proviene dall’estero, pronti a presentare ai previsti 100mila visitatori professionali e ai circa 180mila non addetti del settore le ultime novità in fatto di vacanze.

Il Botswana, presente all’ITB dal 1983, sarà presente con ben 39 aziende nel padiglione 20, presentando nuove prospettive per un turismo ecologicamente sostenibile. Il padiglione italiano è l’1.2. Ad inaugurarlo sarà il ministro della Cultura e del Turismo, Dario Franceschini, accompagnato dall’Ambasciatore italiano in Germania Pietro Benassi, e dal fondatore di Eataly Oscar Farinetti.

Ma dove andranno i tedeschi in vacanza quest’anno? Una risposta ha provato a darla il Deutsches Zentrum für Luft und Raumfahrt (DLR), l’Agenzia tedesca per il volo e lo spazio, esaminando circa 20 delle principali compagnie aeree che operano sul territorio tedesco.

Ebbene gli attacchi terroristici e i tumulti politici sembra proprio che facciano muovere i flussi di viaggio verso mete considerate “tranquille”. “Il mercato è in forte ascesa”, afferma il dott. Peter Berster dell’Agenzia DLR. “Circa il 30 per cento delle richieste è per le destinazioni del Mar Nero, del Nord Africa e dei Caraibi. Quelle per le aree mediterranee sono generalmente più elevate rispetto alla media, mentre l’aumento del numero di voli dalla Germania è in aumento di circa il 5 per cento. La Spagna e l’Italia sopra gli altri Paesi, con circa 16mila voli preventivati per il mese di luglio di quest’anno. In forte aumento anche quelli per la Grecia, il Portogallo e le località marittime di Romania e Bulgaria”, afferma l’esperto. C’è da dire che la Spagna ha praticamente doppiato il nostro Paese lo scorso anno nelle preferenze dei tedeschi, con una quota del 14 per cento di preferenze. Il Paese mediterraneo che ha invece visto una caduta libera è la Turchia, con un 4 per cento di preferenze. Gli avvenimenti di questi giorni non aiutano di certo una ripresa in tal senso.

Il “mal d’Afica” sembra invece aver colpito i connazionali della Cancelliera Merkel, in particolare verso destinazioni quali l’Egitto ed il Marocco, ora considerate destinazioni “sicure”. Vero boom di richieste per la Grecia (con un aumento del 12 per cento di viaggi preventivati) e Cipro (addirittura con un aumento del 69 per cento).

Una grande sorpresa rimangono gli Stati Uniti. Infatti, dopo un iniziale calo di presenze all’inizio dell’anno (nel mese di gennaio si è registrato un meno 18 per cento), subito dopo l’elezione del nuovo Presidente Donald Trump, si può senz’altro affermare che “gli Stati Uniti sono il più importante Paese di destinazione fuori dell’Europa, con una crescita di ben il 9 per cento di richieste”, affermano al DLR. Ma anche il Canada è molto gettonato (con un aumento del 10 per cento delle richiste).

In generale hanno maggior successo le compagnie “low-cost”, sia nazionali (Germanwings, Eurowings) che internazionali (Rayanair e Wizz Air). Da 22 aeroporti tedeschi ci sono oltre 3.800 voli per la sola Maiorca in questo mese. Circa un terzo dei viaggi fatti dai tedeschi sono per affari, il resto per vacanze brevi o lunghe che per i viaggi intercontinentali rappresentano oltre il 70 per cento del totale.

Vedremo cosa sceglieranno quest’anno i tedeschi: l’ITB rappresenta senz’altro un buon banco di prova.

Dove: Sala d’esposizione a Funkturm, Messedamm 1, 14055 Berlin
Entrata: 12€ (online) – 15€ (sul posto) – 8€ (dalle 14.00), ingresso gratuito per bambini sotto i 14 anni.

treno (S-Bahn): 0.4km S Messe Süd

    • S5
    • S75

autobus:

 

L’edizione dello scorso anno in pillole

ITB Berlin 2016 – Reportage from Flyingmedia on Vimeo.

Print Friendly, PDF & Email