skates_06A una cinquantina di chilometri da Berlino si estende la più grande regione europea adibita al pattinaggio: la Fläming Skate Region, nel Landkreis (Provincia) Teltow-Fläming. Dal 1999 al 2013 sono confluiti nel progetto, che rientra all’interno di un piano di rivalutazione turistica della regione da parte dell’Unione Europea, circa 22,5 milioni di euro. Di questi, circa due terzi – 14,9 milioni di euro – sono stati coperti da incentivi; il resto è stato messo dalla regione, come riporta nel suo articolo (del 6.11.2015), sulla Märkische Allgemeine, Hartmut F. Reck.

È indubbio che la “Fläming Skate”, come affermato dall’alto funzionario del Landkreis Teltow-Fläming, Detlef Gärtner, “ha contribuito in maniera consistente a dare un impulso a una zona debole dal punto di vista strutturale, rendendola fortemente attrattiva a livello turistico”. Il problema sono però le ingenti spese di manutenzione, che si aggirano intorno al milione di euro ogni anno: come continuare a finanziarle è una domanda divenuta centrale nell’ultimo periodo e che, come ribadito da Winand Jansen della SPD, si sarebbe dovuto risolvere prima della costruzione della pista stessa.

Tuttavia è indubbio che – per chi è appassionato di pattinaggio – la “Fläming Skate” valga una visita: per un totale di circa 230 km, otto piste (e ulteriori diramazioni delle stesse) dai 12 ai 100 km si snodano attraverso campi, boschi, laghi, paesi, rendendo la corsa non solo appagante da un punto di vista naturalistico, ma arricchendola anche di spunti culturali, come una visita al convento cistercense della città di Zinna può dimostrare. Diversi tipi di alloggio – da hotel a camere private e campeggi – ristoranti e Biergarten (birrerie) disseminati lungo il percorso garantiscono possibilità di riposo per chi volesse prendersi una pausa e “spezzare” la visita in più giorni. I percorsi sono adatti a pattinatori di ogni età e livello – appositi cartelli mettono in guardia da ripide discese, incroci pericolosi o cambio di pavimentazione – ma sono fruibili anche da ciclisti e sportivi disabili, ai quali la regione riserva un’attenzione particolare. Il “Behinderten und Skater Fest” (Festa dei disabili e degli skater) che si svolge ogni anno, ormai arrivato alla sua quindicesima edizione, ne è una piccola testimonianza. Piscine, una “skate arena” presso la città di Jüterbog, un percorso di bici cross e molto altro completano l’offerta per gli appassionati di sport.

Nella stagione primaverile e estiva un ricco calendario di eventi – non solo legati al mondo degli inline skater– rende la visita ancor più movimentata. In inverno invece – quando a causa delle condizioni atmosferiche l’asfalto diventa inagibile per i pattinatori – alcuni tratti vengono adibiti a piste da sci di fondo. I più sportivi non dovranno dunque disperare per l’arrivo del freddo!

Qui tutte le informazioni.

.

La Fläming Skate, il paradiso dei pattinatori

Print Friendly, PDF & Email