Marco Degl'Innocenti

Über den Autor Marco Degl'Innocenti

Nato a Perugia ha la Germania come sua seconda Patria. Oltre a quella italiana, possiede anche la cittadinanza tedesca. Dopo aver lavorato, tra gli anni ‘80 e ‘90, come capo ufficio stampa del Gruppo Fiat a Francoforte ed a Londra e successivamente dell’Italdesign-Giugiaro di Torino, dal 1999 è tornato a vivere stabilmente in Germania. Ė stato a lungo corrispondente della Gazzetta dello Sport, per la quale, oltre ad occuparsi di calcio, ha seguito regolarmente la F.1 su tutti i circuiti del mondo. Continua a lavorare come giornalista nel settore dei motori, collaborando con il quotidiano La Stampa di Torino ed il mensile Quattroruote.

S. Vettel 2 © Alberto Crippa
AutomobilismoSport

L’ultima corsa di Vettel

Sfortunatissimo Sebastian Vettel, che forse anche tradito dalla pioggia che aveva reso scivoloso l’asfalto, ha sbagliato una frenata uscendo di pista con la sua Ferrari a 15 giri dal termine del GP di Germania, che aveva sino a quel momento dominato, dopo essere partito dalla pole. Così la vittoria in pista è arrisa, con merito, a Lewis Hamilton, che con la Mercedes era partito solo 14esimo. Dietro di lui il compagno di squadra Valtteri Bottas. Terzo l’altro ferrarista Kimi Raikkonen. Dopo l’arrivo, però, la direzione corse ha messo sotto investigazione la manovra compiuta dal britannico, che nel finale aveva imboccato la pit lane per cambiare le gomme, poi ha cambiato idea ed è tornato in pista tagliando la linea bianca.
La manovra, però, alla fine è stata ritenuta sì non conforme, ma detta da stato di necessità e la classifica finale è stata confermata.
Per Hamilton è il quarto successo stagionale, il numero 66 della carriera, il quarto in Germania come solo era riuscito a fare Schumacher. Per Vettel continua la maledizione di Hockenheim. Ma, ancora peggio per lui, il pilota tedesco adesso di nuovo scavalcato e distaccato di 17 punti da Hamilton nella classifica del mondiale.

Artikel lesen Kein Kommentar