Nasce a Berlino ilDeutschItalia, nuovo giornale online, diretto non solo ai lettori italiani ma anche ai tedeschi, non limitato alle informazioni dalla capitale, ma con articoli e interviste dalle altre città tedesche, da Monaco a Amburgo, da Francoforte, capitale finanziaria del continente, a Stoccarda e Colonia. Finora, i giornali online già esistenti si sono rivolti in prevalenza ai giovani italiani emigrati a Berlino. Non li dimentichiamo, ma vogliamo informare anche i visitatori che giungono per motivi culturali e economici. Ci rivolgiamo a tutti coloro che hanno interessi nei due paesi, culturali o commerciali, professionisti e imprenditori, italiani in Germania, tedeschi in Italia. I rapporti bilaterali tra Italia e Germania saranno inseriti in un quadro europeo, grazie a corrispondenti e informatori dalle principali capitali dell´UE.

Un giornale come luogo d’incontro, confronto e, perché no, anche di scontro fra esperienze ed opinioni talvolta divergenti. Vuole colmare una divisione che, di sovente, è più formata da parole che non da fatti concreti, sfatando miti e false leggende, spesso proprio diffusi e fomentati dalla stampa, inerenti presunte incompatibilità fra italiani e tedeschi.

L’intenzione è di creare un piccolo polo multimediale, giornale online e successivamente web radio, che faccia da “ponte” fra le più disparate sfaccettature del mondo italiano e quello tedesco, a 360° (dal turismo, all’industria, dall’economia alla politica, dallo sport alla cultura). Quindi, principalmente, pubblicizzare l’Italia ai tedeschi e la Germania agli italiani. Ciò non vuol dire che non si analizzeranno anche problemi e punti di distanza fra i due Paesi, ma in ogni caso si tenterà di farlo ad un certo livello d’analisi e con spirito costruttivo.

Daremo, quando sarà possibile, anticipazioni sulla politica di Frau Angela Merkel, ma anche consigli pratici. Ad esempio, i tedeschi vengono in vacanza in Italia anche per fare shopping, spendendo miliardi di euro. Diremo loro dove trovare le migliori occasioni, dall´olio all´aceto balsamico, all’abbigliamento. E guideremo gli italiani a Berlino, che è una metropoli giovane, ma ospita quasi ogni settimana fiere di interesse internazionale, dalla Grüne Woche sull´alimentazione, all´ITB, la più grande rassegna turistica al mondo.

Assieme a me ci saranno Roberto Giardina ed altri giornalisti professionisti, nonchè un nutrito gruppo di giovani redattori sia italiani che tedeschi. Tanto il giornale quanto la radio saranno realizzati in entrambe le lingue e, quando gli argomenti lo richiederanno, gli articoli verranno tradotti per entrambi i gruppi linguistici. In ogni caso ogni articolo sarà accompagnato da un sunto che ne renda il significato nell’altra lingua oltre ad un file Mp3 con la lettura integrale del medesimo.

Ci auguriamo che l’iniziativa possa incontrare le esigenze tanto dei lettori più attenti, quanto dei semplici turisti di passaggio.

Alessandro Brogani e Roberto Giardina

La nostra redazione


Alessandro Brogani – Direttore Responsabile
Nato a Roma, laureato in Filosofia all’università “la Sapienza”, è giornalista professionista. Ha collaborato con ilSole24Ore in Italia e con l’agenzia stampa Orao News. In Germania con il magazine online ilMitte. Vive a Berlino dove ha trovato una nuova visione della vita.
Roberto Giardina –  Direttore Editoriale
Roberto Giardina, dal 1986 in Germania, è corrispondente per il QN (Giorno-Resto del Carlino- La Nazione) e Italia Oggi. Autore di diversi romanzi e saggi, tradotti in francese, spagnolo, tedesco. In Germania è uscito “Guida per amare i tedeschi”, “Anleitung die Deutschen zu lieben” (Argon e Goldmann), “Complotto Reale” (Bertelsmann), “In difesa delle donne rosse” (Argon), “Hundert Zeilen”, e ultimamente “Berlin liegt am Mittelmeer” (Avinus Verlag).
Leopoldo Innocenti
Leopoldo Innocenti, giornalista professionista. Attualmente vive a Berlino. Ha collaborato con quotidiani italiani ed emittenti estere realizzando per la Rai numerosi documentari televisivi ma, soprattutto, lavorando come inviato speciale del Giornale Radio Rai. Ha viaggiato in tutto il mondo descrivendo i più svariati teatri di guerra: da Gerusalemme a Bagdad, da Nassiria a Kabul passando per Beirut e Damasco.
Vincenzo Maddaloni
è un giornalista professionista nel Novecento che ha molto viaggiato, vissuto, scritto e non ha ancora smesso. È stato corrispondente a Varsavia negli anni di Lech Wałęsa e Wojciech Jaruzelski e a Mosca durante l’era di Michail Gorbačëv. Come inviato speciale è stato testimone in molti luoghi che hanno alimentato le cronache sui grandi fatti della Storia: Pechino, Kabul, Tehran, Santiago del Cile, il Cairo e Berlino.
Fernanda Mancini
Nata a Roma, dove ha studiato filosofia all’Università “La Sapienza”, ha lavorato nella redazione del Vocabolario della Treccani, collaborato e collabora con quotidiani e riviste per la parte culturale, ha tradotto saggi e romanzi dall’inglese e dal tedesco. Negli anni ’90 ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Berlino e di Roma. Pittrice, si occupa per il nostro giornale dell’area di confine tra la parola e l’immagine. Questo è il suo blog, inoltre la potete seguire qui.
Pierferancesco Semiani
Giormalista professionista dal 1972, ha lungamente lavorato al Resto del Carlino-Quotidiano Nazionale, agli Esteri, agli Interni e all’Economia. E’ stato per anni collaboratore stabile della terza pagina.
Luciano Barile
Luciano Barile è stato per oltre vent’anni, dal 1974 al 1996, il corrispondente ufficiale da Bonn del quotidiano economico-finanziario IlSole24Ore, testata per la quale ha continuato a collaborare fino al 2013. Ha lavorato, inoltre, sempre da Bonn come redattore economico per l’agenzia di stampa ANSA e per circa quarant’anni per l’ente radiofonico Deutschlandfunk
Marco Degl’Innocenti
Nato a Perugia ha la Germania come sua seconda Patria. Oltre a quella italiana, possiede anche la cittadinanza tedesca. Dopo aver lavorato, tra gli anni ‘80 e ‘90, come capo ufficio stampa del Gruppo Fiat a Francoforte ed a Londra e successivamente dell’Italdesign-Giugiaro di Torino, dal 1999 è tornato a vivere stabilmente in Germania. Ė stato a lungo corrispondente della Gazzetta dello Sport, per la quale, oltre ad occuparsi di calcio, ha seguito regolarmente la F.1 su tutti i circuiti del mondo. Continua a lavorare come giornalista nel settore dei motori, collaborando con il quotidiano La Stampa di Torino ed il mensile Quattroruote.
Salvatore Trapani
vive a Berlino dal 1998. Ha corrisposto per le pagine di cinema e cultura del periodico romano Shalom-Mensile e del quotidiano nazionale Il Giornale. Si occupa di memoria storica e arti visive cooperando come referente alla formazione per il Memoriale agli Ebrei uccisi d’Europa a Berlino e per l’Isituto Storico di Reggio Emilia, ISTORECO, dove ha fondato il progetto A.R.S. – Art Resistance Shoah. È anche autore di novelle (Edizioni Croce)
Paolo Emilio Petrillo
Roma 1970, laureato in filosofia. Diversi anni di attività giornalistica e quasi altrettanti di residenza in Germania. Autore del libro “Lacerazione/Der Riss. I nodi irrisolti fra Italia e Germania 1915-1943”, (La Lepre Edizioni, 2014)
Silvano Zais
Milanese di nascita e monacense di adozione. Ha studiato germanistica a Monaco di Baviera, dove vive e lavora come traduttore ed editor. Nel 1998 ha fondato ItalLingua, una rete di esperti linguisti italiani e tedeschi. Il suo blog si chiama “Italotedeschi & Deutschitaliener

Redattori



Jonas Brambati
Madre tedesca e padre italiano, vive e lavora a Berlino.
Anna Castoldi
Studia lettere moderne a Milano; ama il teatro, il cinema e Calvino. Ha il vizio della scrittura.
Vincenzo Di Giuseppe
Narratore per immagini e artista della fotografia, ha iniziato il suo percorso tra l’est europeo e il nord-est italiano verso la fine degli anni ’90. Nel 2014 è coautore de “L’Egitto attraverso il vetro”  esperimento di reportage narrativo fra parole e immagini. Il suo blog e il suo più recente portfolio si trovano su one125.com.
Anna Ferrari
Laureata in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Milano con una tesi in diritto dell’Unione europea. Ha studiato anche a Tübingen, nel Baden-Württemberg, dove ama tornare appena è possibile. Portatrice sana della Wanderlust, la “voglia di andare in giro”, è curiosa del mondo e ne vuole scrivere.
Flavia Fratini
Ha studiato a Roma e a Berlino, dove risiede da molti anni. Collabora con l’Istituto Italiano di Cultura e ha maturato diverse esperienze nell’ambito della cultura e dell’editoria.
Marco Giudizio
Sono un pasticcere italo francese di 29 anni e vivo a Firenze. Da sempre amo fare e degustare dolci internazionali. Amo viaggiare e conoscere posti nuovi e culture diverse. Ovunque vada cerco la migliore pasticceria ed assaggio la specialità tipica più nota poi, quando torno a casa, mi piace riprodurla apportando delle modifiche, se necessario, per di ottenere il risultato desiderato.
Giovanni Grussu
Nato a Roma nel 1969, vive provvisorio a Berlino. Filosofo per titolo, storico per formazione, sportivo per passione. Coltiva numerosi altri interessi nel poco tempo libero: la lettura, il cinema, vino e buona tavola, collezionismo vario. Lo trovate anche su Facebook e LinkedIn.
Johanna Halt
lebt seit 2009 in Berlin. Sie hat einen Magisterabschluss in Romanistik und Kunstgeschichte und arbeitete als Drehbuchautorin, bevor sie beim deutsch-italienischen Startup Marzapane als Content Managerin tätig war. Zurzeit ist sie bei einer internationalen Synchronfirma in der Produktionsleitung beschäftigt. 
Andrea Marchitto
laureato in Studi Internazionali alla Scuola di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, ha sempre avuto un forte interesse per tematiche sociali e politiche. Dal 2013 vive a Berlino, dove lavora e coltiva la sua passione per la lingua, la cultura e la società tedesca.
Mara Martinoli
è nata in Toscana nel 1982 e si è trasferita a Berlino a giugno 2014. È appassionata di cinema e negli ultimi dodici anni ha collaborato con numerosi festival italiani, realizzando anche un suo progetto di rassegna a Milano. Tutto è iniziato nel 2004 con un tirocinio alla Cineteca di Bologna. A Berlino lavora come freelancer e da agosto 2015 si occupa della programmazione dei film italiani per il CinemAperitivo al Cinema Babylon.
Guido Mori
Nato a Parma nel 1987, laurea in Lingue straniere all’Università di Bologna, a Berlino dal 2014: lettore compulsivo. Nel poco tempo che gli resta dipinge. Parla correntemente tedesco e inglese.
Sibylla Pace
Antropologa d’istinto e di formazione, cinque anni fa Sibylla si è trasferita da Roma a Berlino. Figlia di madre tedesca e padre italiano, fin da piccola avvertiva un legame con i due paesi. Ora è felice di poterne scrivere.
Antonio Pilello
laureato in astronomia, ha conseguito il Master in Comunicazione della Scienza presso la SISSA di Trieste. È uno degli autori di Avamposto42, il sito ufficiale dell’astronauta Samantha Cristoforetti, e lavora da tempo con Argotec, l’azienda ingegneristica aerospaziale con sede a Torino. Inoltre, Pilello collabora con l’Institut für Wissenschafts- und Technologiekommunikation di Berlino e scrive per alcune riviste scientifiche online. Il suo sito internet è: http://antoniopilello.com/
Gianluca Quaranta classe ’91,  ex studente dell’ISFCI (Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata) di Roma, è fotografo freelance dal 2011, e si occupa di fotografia di reportage e di ritratto.
Vive e lavora a Berlino. Il suo blog personale è: lecosestrane.tumblr.com
Irina Ramba
29, lebt in Berlin und studiert im Master Intercultural Conflict Management. Sie hat während ihres Bachelorstudiums der Sozialpädagogik ein Jahr in Rom gelebt und studiert.
Barbara Scalco
nata a Bassano del Grappa nel 1991 e laureata al DAMS di Bologna. Attiva dal 2006 come attrice per spettacoli teatrali, video musicali, spot e piccole produzioni cinematografiche. Appassionata di storie e storytelling comincia nel 2013 a collaborare come blogger e articolista per magazine di cinema, un’agenzia letteraria e la start up “Madre in Italy”. Il suo sito personale è: barbarascalco.com.
Katja Scheel
laureata in Scienze Politiche a Berlino, ha studiato italiano all’Università di Stoccolma, dove ü vissuta per molti anni. Ama esplorare mondi sconosciuti, storie e voci trascurate.
Mario Sciamanna
Libero pensatore, professionista della libertà, vegano per convinzione profonda e non per moda.
Giovanni Sebastiano Tofanetti
Professore appassionato, amante dell’archeologia e della Germania. Dedica molta parte del suo tempo a ciò che maggiormente lo aggrada nella vita: lo studio e l’insegnamento
Laura Vitali
Studentessa di Filosofia all’Università degli Studi di Milano e… assidua inseguitrice di tramonti. Innamorata dei viaggi, di Berlino, della gnoseologia e della psicolinguistica.
Giulia Zeni
Al termine degli studi universitari in relazioni internazionali e conflitti interculturali, dedica e alla scrittura gran parte del suo tempo. La passione per il cinema la avvicina, ancora liceale, alla critica cinematografica, che affianca a racconti brevi e reportage di viaggio. Nel 2012 documenta il movimento di protesta degli Indignados madrileni e due anni dopo è coautrice de “L’Egitto attraverso il vetro”, esperimento di reportage narrativo fra parole e immagini. Dal primo incontro con Berlino, dove vive dal 2013, nasce HOMEISWHEREVER, il suo blog personale, in cui racconta bellezze e contraddizioni della realtà multiculturale in cui è immersa.