Luccicante eredità dei Savoia, con pregiate dimore tutelate dall’Unesco, Torino «è una grande città piena di frastuono, di fabbriche, di palazzi enormi, di folle e di belle donne» – come scrisse Cesare Pavese, contemplando la vitalità della sua metropoli. Divenuta la prima capitale del Regno d’Italia (dal 1861 al 1865), si distinse sia nella lotta antifascista che nei gloriosi anni del Boom. Simbolo prestigioso del “Made in Italy”, come si evince dall’acronimo FIAT (Fabbrica Italiana Automobili Torino), dagli anni ‘50 all’ultima decade del Novecento, fu polo di attrazione per migliaia di operai sia dal Veneto che dal Mezzogiorno. Si infatuò di essa anche il filosofo Nietzsche che scrisse: «Trovo che qui valga la pena di vivere sotto tutti gli aspetti».

.

Torino…

© Youtube Dominik Schleuter

Print Friendly, PDF & Email